Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Impatto di un velivolo contro un grattacielo: considerazioni strutturali preliminari

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 Impatto di un velivolo contro un grattacielo 9 Fig. 2-3 Pianta a quota 12,90 m Fig. 2-4 Veduta aerea del grattacielo Pirelli I più gravi problemi dal punto di vista statico, che furono risolti in fase di progettazione, grazie all'intervento degli ingegneri Nervi e Danusso, furono quelli dell'azione del vento, agente sulle ampie facciate, e delle vibrazioni trasmesse alla struttura in calcestruzzo armato da agenti esterni, problemi che caratterizzano tutti gli edifici più alti. Gli ingegneri decisero di affidare la totalità dei carichi agenti alla struttura portante, suddivisa in quattro pilastri triangolari, posti all’estremità dell’edificio, e in quattro piloni rastremati, che tagliano perpendicolarmente le facciate. Mentre per quanto riguarda la parte esterna, fu creata una facciata continua [11], vale a dire una struttura piana prefabbricata, che corre verticalmente attorno all’edificio e sostenuta alle solette. Tale struttura (Fig. 2-5) è costituita da una maglia di montanti verticali e di traverse orizzontali in lega leggera di alluminio, senza controtelai, e atta a sostenere infissi apribili in vetro e pannelli trasparenti e opachi. I montanti e le traverse sono vincolati tra loro da un sistema di giunti, che permette l’assorbimento di eventuali cedimenti elastici, dovuti a vibrazioni o a carichi. In previsione di punte di carico eccezionalmente elevate, la struttura della facciata è stata progettata in modo tale che fossero raggiunti prima i limiti di rottura dei vetri e poi quelli della lega leggera, che costituisce i montanti, in modo da assicurare comunque la stabilità dell’edificio.

Anteprima della Tesi di Chiara Grugni

Anteprima della tesi: Impatto di un velivolo contro un grattacielo: considerazioni strutturali preliminari, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Chiara Grugni Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2167 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.