Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I criteri di valutazione nel reddito d'impresa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 Su tale dibattuto argomento si è espresso il legislatore 20 stabilendo che devono essere compresi nelle rispettive categorie di reddito i proventi derivanti da attività, atti o fatti qualificabili come illecito civile, penale o amministrativo 21 . Il reddito nell’imposizione diretta è quindi una fonte qualificata giuridicamente di incremento di ricchezza, rientrante in una delle categorie elencate dalla normativa, che sono l’espressione, in quanto reddito prodotto, della capacità contributiva del soggetto passivo 22 . 2. Determinazione dei redditi e delle perdite, disposizioni generali e criteri speciali. Il problema delle valutazioni del reddito d’impresa non può essere affrontato senza prima analizzare come il legislatore ha regolamentato il percorso che bisogna seguire per la determinazione dei redditi. Nel Titolo I, Capo I, del T.U.I.R. sono regolamentati i principi e criteri generali dell’imposizione diretta in capo alle persone fisiche, seguono, nei rispettivi capi, i criteri speciali di determinazione delle singole categorie reddituali. Questo percorso però si inverte nelle operazioni necessarie per arrivare alla quantificazione dell’imposta. Bisogna, infatti, partire dalla determinazione dei redditi e delle perdite delle singole categorie come previsto al comma 1 dell’articolo 9. Questa disposizione ha quindi il compito di stabilire l’ordine logico attraverso il quale si giunge alla base imponibile, creando un collegamento 20 Legge del 24 dicembre 1993, n° 537, articolo 14. 21 M. MICCINESI, Reddito delle persone fisiche (imposta sul), cit., pag. 175. 22 E. DE MITA, La nozione di reddito, cit., pag. 17; G. TINELLI, Il reddito d’impresa nel diritto tributario, cit., pag. 18; A. BERENGHI- O. STROBINO, Il reddito d’impresa, casi applicativi per una lettura propositiva delle norme, Giuffrè, Milano, 1992, pag. 26; N. D’AMATI, L’imposta sul reddito delle persone fisiche, cit., pag. 5.

Anteprima della Tesi di Luca Zarletti

Anteprima della tesi: I criteri di valutazione nel reddito d'impresa, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Luca Zarletti Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5903 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.