Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La gestione efficace della ricchezza ''risorse umane'' come fattore di sviluppo organizzativo e vantaggio competitivo: il contributo dell'intervento formativo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

fondamentale contributo dell'intervento formativo nello sviluppo delle risorse umane e nella gestione efficace delle stesse. Nel quinto capitolo, "La gestione delle risorse umane: un caso aziendale", descrivo un caso aziendale attraverso un'intervista al Responsabile delle Risorse Umane della BIEM SpA di Brescia. Infine porto a conclusione il lavoro svolto, unendo la teoria alla pratica, attraverso conclusioni personali, particolari e generali, concretizzando lo scopo della tesi, ossia l'interesse per un argomento attuale, che riguarda tutti da vicino, in particolare i giovani che si affacciano al mondo del lavoro: come vengono gestite le risorse umane e, più specificatamente, come è possibile migliorarne la gestione, anche attraverso l'imprescindibile contributo dell'intervento formativo, perché le stesse diventino effettivamente quello che sono in potenzialità, cioè la variabile del successo aziendale, ciò che permette all'organizzazione di essere competitiva.

Anteprima della Tesi di Lara Marelli

Anteprima della tesi: La gestione efficace della ricchezza ''risorse umane'' come fattore di sviluppo organizzativo e vantaggio competitivo: il contributo dell'intervento formativo, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Lara Marelli Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 20370 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 83 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.