Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunione dei beni: dalla primitiva comunità cristiana al mercato economico e all'Economia di Comunione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo primo 16 1.4 La ricchezza o la salvezza? Ostacolo e opportunità. A questo punto viene da chiedersi se la ricchezza sia o meno compatibile con la salvezza, cioè con il Regno. Gesù ha parlato tante volte e molto chiaramente a tale proposito, mettendo in guardia i ricchi dal pericolo di fare della ricchezza la propria sicurezza, di porre fiducia nei beni che possiedono e nel potere che questi concedono loro: questo atteggiamento chiude il cuore all’accoglienza dell’amore di Dio, e quindi alla salvezza. Un brano di una chiarezza lampante lo presenta Luca: è la cosiddetta “parabola del ricco stolto”. 12 Il termine “aphron” – “stolto” – con cui è apostrofato il ricco agricoltore indica, nel linguaggio biblico, l’uomo che non riconosce l’esistenza di Dio. 13 La ricchezza quindi può fare dell’uomo un negatore di Dio. Matteo aggiunge: «Nessuno può servire a due padroni; o odierà l’uno e amerà l’altro, o preferirà l’uno e disprezzerà l’altro: non potete servire a Dio e a mammona» (Mt 6,24). L’alternativa è tassativa. 14 12 Cfr. Lc 12,15-21. 13 Cfr. Sal 14,1. 14 Infatti, come spiega molto bene Giordani, «chi sceglie Dio, ai rapporti sociali applica la legge della carità, in forza della quale non potrà permettere che ci siano accanto a lui persone che svengano d’inedia quando nei suoi ripostigli si ammonticchiano le grasce e nei forzieri è stipato l’oro. Chi sceglie il Mammona – il denaro – sacrifica a quest’idolo, come a un Baal inesorato, anche la famiglia, anche la giustizia, con tutti i precetti d’amore naturale e divino». GIORDANI, p.238.

Anteprima della Tesi di Francesco Tortorella

Anteprima della tesi: La comunione dei beni: dalla primitiva comunità cristiana al mercato economico e all'Economia di Comunione, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Teologia

Autore: Francesco Tortorella Contatta »

Composta da 167 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5714 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.