Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dal sansimonismo al socialismo: l'itinerario intellettuale di Pierre Leroux durante la Monarchia di Luglio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 ufficialmente una piega che il giornale ha già assunto da qualche tempo. L’antico journal littéraire è ora diventato journal philosophique et littéraire: le questioni filosofiche prevalgono ora su quelle legate alla critica letteraria 8 . Dal punto di vista filosofico il Globe si fa interprete delle nuove direzioni che la filosofia ha intrapreso grazie ai corsi universitari di Royer-Collard e Cousin. Non si tratta di una filosofia già costituita, di un sistema che bisogna diffondere: si è davanti al tentativo di sperimentare vie innovative per raggiungere un’inedita definizione degli obbiettivi e dell’essenza stessa della filosofia. « La vérité est en concours » 9 . Con questo motto si riassume la ricerca filosofica del giornale, che apre un vivace dibattito pubblico dallo scambio di vedute contrastanti. Di fatto è Cousin l’interlocutore privilegiato, è lui che indirizza la posizione del Globe verso una forma di spiritualismo razionale 10 . Il primo termine intende l’avversione ad ogni tendenza ateistica legata alla filosofia sensista degli epigoni ideologues. Il secondo designa la polemica con gli “uomini del passato”: quei pensatori che legittimano le verità della fede col ricorso del principio di autorità. In entrambi risiede una concezione della ragione umana come facoltà indipendente: autonoma dall’apparato sensorio della corporeità – e ugualmente dalla sfera psicologica sentimentale – e non legittimata ad intervenire nella regione delle certezze dogmatiche. Il suo campo di sovranità è l’intendimento, la conoscenza per concetti. Lo scopo della nuova filosofia consiste pertanto nel conciliare le eterne verità della religione con un impianto razionale che promuova il libero uso delle facoltà intellettuali. Occorre dimostrare la verità della religione attraverso la ragione, occorre conciliare la scienza e la fede. Anche in ambito filosofico il Globe assume una posizione moderata, di mediazione tra due opposti estremismi. Dietro questa diplomazia non va cercato lo spettro dell’immobilismo, tanto estraneo all’impostazione del giornale, ma la necessità di mirare all’innovazione senza eccedere nella esasperazione dei toni. Ma c’è di più: l’atteggiamento di restare al centro di due o più opzioni, mediandole in una sintesi sincretica è il carattere fondamentale del metodo della filosofia eclettica 11 , di cui il Globe diventa ben presto portavoce. 8 Il giornale subirà un ulteriore cambio di sottotitolo a partire dal 5 aprile 1827. D’ora in poi sarà recueil philosophique et littéraire. 9 Cfr. J.-J. Goblot, La jeune France libérale…, cit., p. 215. 10 La formula spiritualisme rationnel è frutto della penna di Goblot, op. cit., p. 216. 11 « Dans l’arène philosophique, les éclectiques occuperont donc la position d’un arbitre ou d’un médiateur : placés entre les tenants de doctrines contraires, ils s’emploieront à persuader les uns et les autres qu’il y a entre eux plus de malentendus que de véritables contradictions, et que peut-être ils ne sont pas si loin, au fond, d’être d’accord », op. cit., p. 231.

Anteprima della Tesi di Francesco Magnani

Anteprima della tesi: Dal sansimonismo al socialismo: l'itinerario intellettuale di Pierre Leroux durante la Monarchia di Luglio, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesco Magnani Contatta »

Composta da 290 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1220 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.