Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'intelligence nel XXI secolo: analisi e prospettive

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 Per ragioni di completezza e di inquadramento culturale della materia trattata, si è ritenuto opportuno inserire un primo capitolo puramente didattico, allo scopo di fornire le nozioni fondamentali di cultura generale in tema d’intelligence e di “fare chiarezza” riguardo ad alcuni aspetti dell’attività d’intelligence che possono risultare poco conosciuti o che, peggio, una certa semplificazione di stampo giornalistico ha presentato in maniera approssimativa e distorta. Con il secondo capitolo, invece, si è voluto fornire un inquadramento geopolitico e geostrategico del contesto di riferimento in cui l’intelligence sarà chiamata ad operare nel XXI secolo. E’ stato posto in evidenza l’aspetto delle minaccia e delle sfide future e futuribili che sono state poste al settore informativo, con una particolare attenzione all’evoluzione del concetto di sicurezza, alle nuove forme di conflitto e ai possibili trend delle cosiddette “fonti d’instabilità”. Il terzo capitolo attiene al ripensamento dell’Intelligence in un’era di incertezza strategica, così come definita sulla base delle analisi svolte nei capitoli precedenti. Il nucleo centrale di tale capitolo è dato dall’esame delle ipotesi di riorganizzazione e di riforma degli organismi d’Intelligence, nonché dall’individuazione dei fini e delle prospettive di quest’ultimi alla luce delle nuove esigenze di conoscenza poste non solo dai tradizionali settori istituzionali, ma anche dal settore privato e dall’opinione pubblica. Pur con l’intento di fornire un quadro quanto più possibile generale della materia trattata, lo studio si è volutamente soffermato sulle specifiche tendenze evolutive prospettate nell’ambito della Comunità Intelligence più importante e più dinamica a livello mondiale, e cioè quella degli Stati Uniti d’America. Questi ultimi, infatti, possono essere considerati il Paese di riferimento per quanto riguarda l’analisi e le prospettive dell’Intelligence nel XXI secolo, sia in termini squisitamente dottrinari sia, soprattutto, perché essi più di altri hanno la possibilità di impiegare risorse a livello globale e multidisciplinare. Alla specifica situazione dell’Intelligence italiana, tuttavia, è stato dedicato l’intero quarto capitolo. E’ indubbio, infatti, che l’importanza assunta dall’Intelligence nel nostro Paese è andata crescendo sempre di più nel corso di questi ultimi anni e, nonostante la politica ancora stenti nel valorizzarne e nel legittimarne esplicitamente l’importanza (anche con interventi di tipo normativo) e l’opinione pubblica nutra nei loro riguardi una certa diffidenza a causa del ruolo poco chiaro avuto nell’ambito di vicende molto tristi della storia recente, oggi i Servizi d’Informazione e Sicurezza possono essere considerati uno dei principali strumenti

Anteprima della Tesi di Luigi Valentini

Anteprima della tesi: L'intelligence nel XXI secolo: analisi e prospettive, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luigi Valentini Contatta »

Composta da 147 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8066 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.