Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo e analisi delle prestazioni di un algoritmo per la gestione di grid file distribuiti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Sviluppo e analisi delle prestazioni di un algoritmo per la gestione di grid file in ambiente distribuito Cap. 1 ~ Le reti peer to peer Pag. 10 se non completamente assenti. Infatti già circa 30 anni fa alcune organizzazioni studiavano e progettavano architetture che noi oggi etichetteremmo come P2P, ma è evidente che solo negli ultimi anni il concomitante sviluppo di deversi fattori (come ad esempio disponibilità di banda) hanno “acceso il fuoco” attorno all’argomento. 1.4 L’architettura Qualunque sia l’architettura fisica e logica di una rete, il funzionamento di base è sempre lo stesso: una connessione si instaura nel momento in cui il nodo della rete richiede una connessione ad un altro nodo ed esso la accetta, aprendo un canale di comunicazione. Questa richiesta si esplicita in maniera diversa a seconda dei protocolli utilizzati, e nell’architettura client/server denota quasi sempre chi è client e chi è server: il server attende le connessioni e i client gliele richiedono. Anche nel caso del P2P le connessioni non nascono spontaneamente, ma devono essere iniziate da una delle parti in causa. La differenza sostanziale dal paradigma client/server sta nel livello gerarchico dei due nodi: chi dà inizio alla connessione non è necessariamente ad un livello inferiore di chi la accetta. In realtà parlare in senso astratto di architettura delle reti peer to peer porterebbe sicuramente ad una errata semplificazione del quadro di riferimento, in quanto le possibili configurazioni ed architetture basate sul paradigma P2P sono molteplici. Infatti partendo dal concetto base del paradigma, le architetture delle reti P2P possono assumere aspetti e peculiarità anche sostanzialmente differenti fra loro al fine di ottenere, ad esempio, vantaggi in termini di efficienza del sistema o di performance. In realtà esistono alcuni elementi comuni a tutte le strutture fondate sul paradigma peer to peer, ovvero affinché un’applicazione si possa definire P2P deve presentare almeno tre caratteristiche: ‰ le entità devono poter scoprire le altre entità pari sulla rete; ‰ le entità devono poter interrogare i pari sulle proprie risorse;

Anteprima della Tesi di Luca Morosato

Anteprima della tesi: Sviluppo e analisi delle prestazioni di un algoritmo per la gestione di grid file distribuiti, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Statistiche

Autore: Luca Morosato Contatta »

Composta da 233 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 625 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.