Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Definizione e stima del potenziale territoriale del mercato bancario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 La stima della zona idonea ad aprire una dipendenza si basa sul- la valutazione del potenziale economico della stessa. A tal fine si considerano i depositi, la cui stima sarà l’elemento determinante delle decisioni. La stima dei depositi può avvenire mediante vari metodi: o at- traverso la stima di esperti, o mediante il metodo dell’analogia storica, o con il metodo della quota di mercato, con il metodo de- gli aggregati creditizi, oppure infine con il metodo composito. Il primo di questi metodi consiste in una proiezione dei livelli dei depositi annuali, operata su un arco di tre anni; tale stima vie- ne effettuata, come del resto evidenziato dalla denominazione di questo metodo, da esperti del settore bancario. Il metodo dell’analogia storica, si basa su una comparazione fra banche che hanno caratteristiche simili fra loro. Sulla base di dette caratteristiche, si formano dei gruppi e, in base al comportamento mantenuto nei primi anni da parte di banche-tipo del gruppo inte- ressato, si stima il comportamento per i primi anni della nuova di- pendenza. Questo metodo presenta due limiti: il primo è dato dalla scelta delle banche-tipo. Tale scelta è soggettiva, a meno che non si ricorra a metodologie statistiche quali la cluster analysis. Il se- condo limite consiste nell’assunzione dell’invarianza temporale della dinamica della formazione dei depositi, cosa che ovviamente è arbitraria. Un altro metodo che può essere utilizzato è quello della quota di mercato. Per questo metodo, la crescita dei depositi è collegata al- la crescita della popolazione, la quale, a sua volta, è collegata al numero di famiglie che si formeranno nell’area considerata. Tale metodo presenta, però diversi punti deboli: il primo è la non con- siderazione della concorrenza da parte di altri operatori non banca- ri. Un altro punto debole è legato alla non considerazione della va- riabile tempo e in particolar modo delle variazioni che in un futuro

Anteprima della Tesi di Andrea Basilico

Anteprima della tesi: Definizione e stima del potenziale territoriale del mercato bancario, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Basilico Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 998 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.