Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Definizione e stima del potenziale territoriale del mercato bancario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4Partendo da un’attenta analisi della casistica, sono stati consi- derati i metodi per la stima dei fattori e si è posto l’accento sui va- ri tipi di rotazione possibili, soffermandosi in particolare sulle ro- tazioni ortogonali, la quartimax e la varimax, utili per semplificare il modello in modo tale da renderne più agevole lo studio. Oggetto del successivo capitolo è stato la cluster analysis: si tratta di un metodo ampiamente utilizzato nei casi in cui si dispon- ga di un elevato numero di elementi da analizzare: si procede così ad un raggruppamento degli elementi più simili tra di loro, in mo- do tale da ridurne la numerosità mediante la concentrazione in gruppi di elementi omogenei più facilmente utilizzabili per proce- dere ad una analisi che permetta di ottenere risultati significativi ed affidabili. Si è proceduto in un secondo momento alla definizione del con- cetto di distanza, quale base per determinare i gruppi della cluster analysis. Infine si è voluto brevemente considerare il concetto di “grup- po” provvedendo ad una distinzione fra le varie tipologie di gruppi possibili con particolare attenzione al gruppo omogeneo. Nel capitolo 4 è stato preso in considerazione il problema dell’analisi discriminante: mentre la cluster analysis consente, da- to un insieme di elementi, di definire i gruppi in cui possono esse- re suddivisi tali elementi, lo scopo dell’analisi discriminante è so- stanzialmente l’inverso: definito un numero k (> 2) di popolazioni, si vuole trovare un algoritmo che consenta di stabilire se un ele- mento appartenga all’una o all’altra popolazione. Uno sguardo particolare è stato riservato al multidimensional scaling, termine utilizzato per descrivere una procedura che, par- tendo da un numero ampio di dati, consente di ridurli in maniera da facilitarne l’analisi. In seguito si sono voluti considerare anche i dati in forma bina-

Anteprima della Tesi di Andrea Basilico

Anteprima della tesi: Definizione e stima del potenziale territoriale del mercato bancario, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Basilico Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 996 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.