Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quando il terzo settore non è solo Onlus: gli enti ecclesiastici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 2. Il ruolo del terzo settore nel welfare italiano. L’attenzione rivolta a questo settore è legata, da una parte, all’importante attività socialmente rilevante che svolgono all’interno della società quali cultura, religione, educazione, ricerca, sanità, assistenza, tempo libero, sport e salvaguardia dell’ambiente; dall’altra parte per il ruolo strategico ad esse attribuibile in quello che sarà il nuovo modello di stato sociale sempre più fondato sull’iniziativa privata di carattere sociale 2 . Un disegno di questo nuovo sistema di welfare in cui si integra azione pubblica e privata, viene tratteggiato della Legge 328 del 08.11.2000, la “Legge quadro per la realizzazione dei servizi sociali”. In un articolo di commento al testo della legge, Carlo Mozzanica, docente dell’Università Cattolica, sottolinea il ruolo assegnato alle organizzazioni del terzo settore 3 che, insieme con i soggetti pubblici, provvedono alla gestione e all’offerta dei servizi, in qualità di soggetti attivi nella progettazione e nella realizzazione concertata degli interventi; ricorda inoltre l’importanza che viene data ad altri attori sociali, che lui raggruppa nel quarto settore, che intervengono nell’ambito dell’assistenza. Questo quarto settore è costituito “…dal mutuo e auto aiuto, dalle responsabilità familiari” 4 , o più precisamente come si legge nell’art. 1 c. 5 della legge, dai “… iniziative delle persone, nuclei familiari, forme di auto-aiuto e di reciprocità della solidarietà organizzata…” che la 2 Concetto ribadito nella relazione di presentazione del progetto di legge C. 3045 “Delega al Governo per la disciplina dell’impresa non lucrativa di utilità sociale” in cui si legge: “(…) le organizzazioni non profit hanno progressivamente accresciuto la propria soggettualità in seno al nostro sistema di welfare che, proprio a queste, ha spesso delegato… la produzione e l’erogazione di servizi alla persona o di rilievo pubblico o sociale (…)”. 3 art. 1 c. 4: “… ONLUS, organizzazioni della cooperazione, associazioni ed enti di promozione sociale, fondazioni ed enti di patronato, organizzazioni di volontariato, enti riconosciuti delle confessioni religiose con cui lo Stato ha stipulato patti, accordi, intese”. 4 Ex Lege n. 4/2000

Anteprima della Tesi di Francesca Palei

Anteprima della tesi: Quando il terzo settore non è solo Onlus: gli enti ecclesiastici, Pagina 4

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Francesca Palei Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4382 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.