Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il regime giuridico della pesca

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.1 Cenni storici 19 del 1965 poi modificata dal d.p.R 18 marzo 1983 n° 219, nella quale tra le altre cose si sanciscono le differenze tra pesca subacquea, marittima, sportiva, professionale. E’ nella suddetta legge che troviamo per la prima volta nel nostro paese, seppure in forma embrionale, l’ottica garantistica che è il perno fondamentale della odierna normazione europea. Infatti, a protezione della riduzione delle risorse alieutiche, si fissano dei generici limiti sulle zone di pesca, sulle navi da usare e finanche sulle reti, inoltre si subordinano i pescatori a un permesso rilasciato dalle autorità marittime. Nel 1982 viene varato tramite la legge n° 41 del 17 febbraio, primo, di una lunga serie, il Piano per la razionalizzazione e lo sviluppo della pesca marittima 7 , si introduce il principio della programmazione nazionale e inoltre si fa un primo riferimento allo sforzo di pesca. Il legislatore si preoccupa di garantire un ripopolamento compatibilmente ad uno sfruttamento ottimale delle risorse biologiche; non a caso, a tal fine, si riprendono i metodi usati anche nella 219/83, dato che si legge nella premessa alla suddetta legge la volontà tra le altre di aggiornare la legge n. 963/1965, che a sua volta è la base della 219/83. Agli inizi degli anni novanta le competenze in materia di Pesca passano al Ministero delle Risorse Agricole, Forestali e Alimentari, mai come in questo periodo prolificano i decreti legge ed è quasi impossibile avere una sistemazione organica della materia. Sulla scia europea si fa sempre più forte l’esigenza di determinare le catture ammesse per ogni stock di pesci. 7 Il testo originale della legge è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 73 del 27 marzo 1992

Anteprima della Tesi di Mario Lombardi

Anteprima della tesi: Il regime giuridico della pesca, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mario Lombardi Contatta »

Composta da 219 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2986 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 20 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.