Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per l'arte: un esempio di museo d'arte contemporanea in Italia

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 abbiamo già accennato, ed è per questo che spesso i nuovi edifici si riducono ad essere ampliamenti di strutture preesistenti 12 . Tra i pochi esempi si possono citare i progetti dell’arch. I. Gardella per il nuovo padiglione della Galleria d’arte moderna di Milano (1954), nato dalla necessità di integrare la sede principale, la prestigiosa Villa Reale (opera dell’architetto neoclassico Pollack); ed il progetto degli architetti C. Bassi e G. Boschetti per la Galleria d’arte moderna di Torino (1954-59), ugualmente necessario all’integrazione della sezione preesistente, da quel momento dedicata all’esposizione permanente (arte dei secoli XIX e XX), a cui si venne ad affiancare uno spazio per l’esposizione temporanea 13 . La museografia italiana degli anni Cinquanta poté dirsi esaurita nel momento in cui cessarono le condizioni culturali presenti sullo sfondo, che ne resero possibile l’attuazione: ben presto a motivazioni reali andarono sostituendosi meri esercizi di stile sulla scorta dei numerosi progetti “d’autore” eseguiti. Rimane, di quell’epoca così importante per la museografia (non solo italiana), un’eredità fatta di intese profonde tra storici dell’arte e architetti, di intese politiche prima che intellettuali; e per l’Italia, di competenza, prestigio scientifico e sperimentazioni all’avanguardia 14 . Nel 1965 troviamo concezioni analoghe a quelle sviluppate nel decennio precedente, sia per quanto riguarda la museografia che la teoria museologica, nell’opera di Michael Brawne Il museo oggi: Architettura - Restauro - Ordinamento, dove il museo viene visto ancora come: <> 15 . 12 G. C. Argan, L'architettura del museo, "Casabella Continuità", n.202, agosto-settembre 1954, p.V. 13 M. Brawne, Il museo oggi: Architettura - Restauro - Ordinamento, Milano, Edizioni di Comunità, 1965, pp. 36-37; pp. 51-52. Si veda anche R. Airoldi, op. cit., p.22; e L. Becherucci, Lezioni di museologia: 1969-1980, Firenze, UIA Stampa, 1995, p.71. Per ulteriori esempi progettuali del periodo cfr. anche L. Basso Peressut, F. Premoli, Architettura, tipo e contesto nel progetto del museo, in: L. Basso Peressut (ed.), I luoghi del museo..., op. cit., p.26: l’autore ricorda velocemente i seguenti progetti: il Castello Sforzesco di Milano (Studio BBPR); alcuni tra i più validi allestimenti dell’arch. Scarpa: il Museo di Castelvecchio a Verona, il Museo Correr a Venezia e Palazzo Abbatellis a Palermo; il lavoro dell’arch. Minissi per Villa Giulia a Roma. 14 A. Huber, Il museo italiano, Milano, Lybra, 1997, p.165. 15 M. Brawne, op. cit., p.7.

Anteprima della Tesi di Saramicol Viscardi

Anteprima della tesi: La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per l'arte: un esempio di museo d'arte contemporanea in Italia, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Saramicol Viscardi Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5363 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.