Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Liberalizzazione del mercato e cambiamento strategico ed organizzativo nel settore del trasporto pubblico locale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 Bretagna, la Francia e la Svezia) hanno anticipato i tempi, avviando già da anni interventi finalizzati a questo scopo e buoni risultati non hanno tardato a manifestarsi. [Montanari, Zara, 2000] D’altro canto è opinione ormai diffusa che il trasporto pubblico locale sia uno strumento fondamentale per il miglioramento della qualità della vita nelle città e per il risanamento ambientale, grazie ad un riequilibrio della ripartizione modale degli spostamenti che limiti il peso delle auto private. Tutte le ragioni sopraelencate, unite con la pressante necessità di ridurre sensibilmente il fabbisogno finanziario del TPL a livello nazionale, ha indotto il governo italiano, coerentemente con la normativa comunitaria e considerando le esperienze già consolidate a livello europeo, alla definizione della riforma del TPL. 2.1 Il quadro normativo italiano 2.1.1 Il decreto legislativo n. 422/97 (“Decreto Burlando”) Il decreto legislativo n. 422/97 (integrato e modificato successivamente dal d. lgs 400/99) reca norme sul “conferimento alle regioni e agli enti locali di funzioni e compiti in materia di trasporto pubblico locale”. La riforma introduce concetti assolutamente innovativi e di importanza fondamentale per il settore: 1. la separazione dei ruoli di pianificazione e controllo da quelli di gestione dei servizi di trasporto pubblico locale; 2. la trasformazione delle aziende pubbliche in società di capitali; 3. l’introduzione di procedure concorsuali ad evidenza pubblica (gare) per l’assegnazione dei servizi [dopo un periodo transitorio, che si concluderà il 31/12/2003, qualunque affidamento di servizio dovrà avvenire attraverso procedure concorsuali]; 4. la definizione dei rapporti contrattuali (contratti di servizio) tra enti concedenti e gestori dei servizi, che assicurano la completa

Anteprima della Tesi di Claudio Falduto

Anteprima della tesi: Liberalizzazione del mercato e cambiamento strategico ed organizzativo nel settore del trasporto pubblico locale, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Claudio Falduto Contatta »

Composta da 265 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4481 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.