Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Liberalizzazione del mercato e cambiamento strategico ed organizzativo nel settore del trasporto pubblico locale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 L’approccio regionale, infatti, definisce l’apertura del mercato come semplice esternalizzazione, da parte delle aziende pubbliche, di quote di servizio tramite il subaffidamento. In maniera del tutto opposta, la deregulation, invece, introduce la “concorrenza sulla strada”: non esiste alcuna pianificazione dei servizi da parte di soggetti pubblici, le tariffe sono libere, gli standard di qualità si limitano a requisiti minimi. Conseguenze del tutto negative di questo approccio si rispecchiano, quindi, in una scarsa integrazione fra i diversi sistemi di trasporto, nella possibile non copertura del servizio pubblico per particolari zone non interessanti per le aziende di TPL, ecc., in definitiva in una forte perdita di attrattività del servizio di trasporto pubblico. L’approccio migliore per una definizione dei ruoli tra enti regolatori e aziende di gestione, nella riforma del TPL, risulta, quindi, essere quello contrattuale 2 , che corrisponde, tra l’altro, alla visione dell’Unione Europea. Questo tipo d’assetto permette lo sviluppo di un contesto competitivo e, nello stesso tempo, un rafforzamento della funzione pubblica di regolazione. La sua applicazione può variare da formule di yard-stick competition, cioè di concorrenza per l’assegnazione dei contributi pubblici fondata sul confronto tra aziende indicativamente omogenee su parametri di efficacia, efficienza e qualità, alla “concorrenza per il mercato”, cioè a gare per l’affidamento esclusivo dei servizi per un determinato periodo di tempo e secondo un determinato contratto di servizio, definito a priori. L’approccio contrattuale sembra la miglior soluzione, inoltre, per contemperare le esigenze di politica integrata della mobilità e qualità dei servizi con l’incremento d’efficienza e produttività richiesto dal calo fisiologico dei contributi pubblici. [Montanari, Zara, 2000] 2 All’approccio contrattuale faranno riferimento tutte le considerazioni formulate in questo lavoro di tesi.

Anteprima della Tesi di Claudio Falduto

Anteprima della tesi: Liberalizzazione del mercato e cambiamento strategico ed organizzativo nel settore del trasporto pubblico locale, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Claudio Falduto Contatta »

Composta da 265 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4481 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.