Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Liberalizzazione del mercato e cambiamento strategico ed organizzativo nel settore del trasporto pubblico locale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 Poi è indispensabile un processo di concentrazione delle piccole realtà industriali e/o un allargamento della gara a bacini di dimensioni significative. Le sinergie e le economie di scala, infatti, si determinano solo in alcune condizioni: 1. mediante la creazione di imprese di grandi dimensioni; 2. mediante l’istituzione di grandi ambiti della domanda. In questo secondo caso, solo le aziende di dimensioni significative potranno partecipare alle gare, finendo, quindi per dare vita ad un processo di concentrazione delle stesse. Un terzo aspetto da evidenziare è legato alla correttezza e alla trasparenza delle gare, che dovranno essere formulate in modo da non prevedere, o da prevedere in minima parte, elementi di discrezionalità. Per verificarsi questa eventualità, le gare potranno essere bandite solo ed esclusivamente mediante il ricorso al sistema del massimo ribasso, dopo aver, preventivamente, definito e fissato gli standard qualitativi da rispettare per garantire l’efficacia nell’erogazione dei servizi. In tal modo, si renderebbe oggettivo il giudizio sull’efficienza, sull’efficacia nel processo di erogazione e si darebbe un reale contributo alla creazione di un autentico processo competitivo. È necessario, inoltre, che si risolva il conflitto di interessi derivante dal triplice ruolo (già visto) giocato dagli enti locali nei confronti dell’azienda pubblica: essi sono, infatti, proprietari delle aziende, acquirenti dei servizi che erogano e regolatori delle loro azioni. È uno stato che va’ contro la filosofia del mercato libero! Un altro importante ragionamento è da farsi, però, sul ruolo che gli enti locali sono chiamati a giocare: potrebbe esistere un problema di inadeguatezza degli enti a progettare e realizzare un sistema di erogazione dei servizi. Il rischio è che questa prova si risolva in dimostrazione di incapacità a progettare e regolare una rete di servizi pubblici locali da parte degli enti locali. Le aziende sono molto meglio preparate in questo grazie ad una competenza verticale molto più approfondita in merito. Si potrebbe, perciò, spostare la definizione ex-ante degli standard definiti nel contratto di

Anteprima della Tesi di Claudio Falduto

Anteprima della tesi: Liberalizzazione del mercato e cambiamento strategico ed organizzativo nel settore del trasporto pubblico locale, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Claudio Falduto Contatta »

Composta da 265 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4481 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.