Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ricostruzione spaziale delle principali idrostrutture interessate da intrusione marina mediante metodologie geostatistiche in acquiferi carsici costieri fortemente anisotropi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

“Ricostruzione spaziale del campo di trasmissività e caratterizzazione delle principali idrostrutture interessate da intrusione marina mediante l’impiego di metodologie geostatistiche in acquiferi carbonatici costieri fortemente anisotropi” 1.2 Flusso, trasporto e diffusione di soluti in mezzi porosi Agli inizi degli anni ’80, quando gli Stati Uniti per primi investivano notevoli risorse per provvedere al risanamento dei numerosi acquiferi contaminati (Superfund), si pensava che un secolo ed oltre di studi sui mezzi porosi (Darcy, “Le fontaines publiques de la ville de Dijon”,1956) offrisse una conoscenza sufficiente per procedere alla modellizzazione dei processi di inquinamento e alla conseguente messa a punto di valide ed efficaci tecniche di depurazione dei distretti acquiferi contaminati. Si faceva uso di ben testati modelli di flusso in mezzi porosi [Bear,1972, 1979] basati sulla legge di Darcy: hKv ’ con la conseguente equazione di flusso: ShK t h S s ’˜’ w w )( dove: h: carico piezometrico K: è il tensore di conducibilità idraulica S s : è il coefficiente di immagazzinamento specifico dell’acquifero S: è il generico contributo esterno di pozzo o sorgente v : è la velocità di Darcy (velocità media), definita come flusso per unità di superficie di mezzo poroso Per modellizzare il comportamento di contaminanti in soluzione, si aggiungeva, al modello di flusso, l’equazione di trasporto convettiva-diffusiva già usata in fluidodinamica: per ogni componente in fase acquosa, l’equazione di bilancio di massa si scrive in termini di concentrazione come: Capitolo I – Il problema del degrado qualitativo delle acque sotterranee 6

Anteprima della Tesi di Domenico Santoro

Anteprima della tesi: Ricostruzione spaziale delle principali idrostrutture interessate da intrusione marina mediante metodologie geostatistiche in acquiferi carsici costieri fortemente anisotropi, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Domenico Santoro Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1235 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.