Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La logistica nell'industria dei surgelati. Analisi di un caso

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CARATTERISTICHE DEL SETTORE DEGLI ALIMENTI SURGELATI 8 Capitolo 1. Caratteristiche del settore degli alimenti surgelati. 1. Evoluzione del settore. I primi tentativi di congelazione artificiale del cibo risalgono solo alla seconda metà del secolo scorso. Appartengono a quel periodo i primi esperimenti in Francia e negli Stati Uniti di congelazione della carne e del pesce. Bisognerà attendere, però, fino al 1880 perché abbia inizio, con l’avvento delle prime macchine frigorifere, un processo di conservazione industriale degli alimenti; processo che raggiungerà la sua configurazione completa, per lo meno negli U.S.A., solo verso il 1930. In Europa l’industria del freddo raggiunge dimensioni tali da superare il ristretto ambito sperimentale solo nel 1935. Tuttavia si dovrà attendere ancora un decennio, e cioè la fine della seconda guerra mondiale, perché l’industria europea si avvii verso un processo di rapido e sostanziale sviluppo. In quegli anni il termine “surgelazione” non era ancora utilizzato. Tale termine, che indica un processo di congelazione delle derrate molto rapido, è stato introdotto nella terminologia della tecnica frigorifera solo in una fase successiva.

Anteprima della Tesi di Giuseppe Pantaleo

Anteprima della tesi: La logistica nell'industria dei surgelati. Analisi di un caso, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giuseppe Pantaleo Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7610 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.