Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il banditismo in Sardegna tra progetti di rinascita e società del malessere

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 indagini condotte in circa due anni e mezzo dalla Commissione Parlamentare d'Inchiesta istituita nel 1969. Franco Cagnetta eseguì ricerche meticolose sul fenomeno del banditismo tra il 1950 ed il 1954, vivendo in mezzo alla gente sarda. I risultati, pubblicati sulla rivista "Nuovi Argomenti" sotto il titolo riassuntivo di "Inchiesta su Orgosolo", destarono scalpore, suscitarono sdegno, sollevarono polemiche, ma ebbero il merito di accendere la curiosità e l'interesse dell'opinione pubblica sul fenomeno. L'antropologo ed etnologo barese ara partito dal presupposto che non si può studiare una "civiltà di primitivi" senza tener conto dei rapporti che essa ha con la civiltà moderna che tenta di fagocitarla. La sopravvivenza dell'arcaica civiltà barbaricina, a suo giudizio, è dovuta ad una "tensione distruttiva non ancora risolta", all'impotenza della struttura moderna (dai Romani in poi) di conquistare e sottomettere quella arcaica. Di qui la scelta obbligata di "cingere in un perpetuo assedio poliziesco" la comunità pastorale barbaricina, abbandonandola a se stessa e perpetuandone così l'esistenza primitiva. Interessante è la conclusione cui lo studioso perviene nell'intento di ricercare l'origine dell'innata crudeltà degli Orgolesi e della pratica tra loro così diffusa e sentita della vendetta. L'origine sarebbe la caccia, perché prima che pastori gli Orgolesi furono un popolo di cacciatori. E per il cacciatore, in lotta continua e mortale con la preda, è il sangue l' elemento fondamentale della vita, perchè è perdendo il sangue che si perde la vita. L'estensione dell'esperienza della caccia a tutta la vita personale e familiare, conduce ideologicamente alla sua applicazione anche nella società umana, ai rapporti umani, alla lotta tra uomo e uomo.

Anteprima della Tesi di Agnese Chiara Farigu

Anteprima della tesi: Il banditismo in Sardegna tra progetti di rinascita e società del malessere, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Agnese Chiara Farigu Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7669 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.