Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Società e comunicazione nei parchi naturali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

14 dall’analisi delle interviste che ho condotto nell’ambito della ricerca qualitativa presentata in questo lavoro di tesi. In generale, anche per i siti Internet dei dodici parchi esaminati, si possono condurre le stesse considerazioni. In tali siti, infatti, ho rilevato una comune tendenza di fondo: essi sono realizzati alla stregua di una semplice brochure turistica e, soprattutto, questi siti appaiono scollegati sia dal resto di Internet (dei veri e propri siti-fortezza), sia, soprattutto, dal territorio del parco a cui si riferiscono. In altre parole, gli enti realizzano i loro siti seguendo la stessa logica di supremazia della comunicazione esterna seguita per i mezzi tradizionali. A tal proposito, la considerazione più rilevante può essere condotta a proposito della situazione di non collegamento tra sito e territorio di riferimento. In breve, i siti dei parchi in esame non riescono a configurarsi sia come luoghi di interazione (virtuale) tra l’ente e i vari soggetti territoriali, sia come luoghi di partecipazione di questi soggetti. Non riescono, in parole povere, a dar voce al territorio e alla pluralità dei suoi aspetti. Invece, credo che gli enti dei parchi dovrebbero cominciare ad organizzare le proprie attività di comunicazione in un’ottica più integrata, dovrebbero, cioè, cominciare a predisporre le proprie attività di comunicazione a partire da una considerazione più attenta della realtà territoriale, nella molteplicità dei suoi aspetti, su cui insistono. In altre parole, gli enti dovrebbero cercare di minimizzare la tentazione di adottare gli strumenti e le modalità tipiche della comunicazione aziendale o dell’advertising classico, ambendo, ad esempio, al costosissimo passaggio televisivo. Con questo non voglio affermare che la pubblicità o gli spot televisivi siano del tutto inutili, voglio solo sottolineare che la promozione di un territorio si ottiene anche attivando e curando forme di comunicazione più “povere” e meno “spettacolari”.

Anteprima della Tesi di Pietro Esposto

Anteprima della tesi: Società e comunicazione nei parchi naturali, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Pietro Esposto Contatta »

Composta da 376 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4528 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.