Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il rapporto di pubblico impiego dopo la privatizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA NEL PUBBLICO IMPIEGO PRIVATIZZATO 10 titolarità degli uffici e degli organi, dalla determinazione e dalla consistenza dei ruoli organici, dalla modificazione e dall’estinzione del rapporto d’impiego, dalla formazione professionale e dell’addestramento) 2 . La contrattazione, però, non aveva un’efficacia autonoma e diretta: infatti gli accordi collettivi non producevano effetti concreti in via immediata, ma solo attraverso un provvedimento normativo emanato unilateralmente dalla pubblica amministrazione, quale il decreto presidenziale. Soprattutto per questo motivo, la volontà del legislatore del 1983 di avvicinare gli istituti dei rapporti di lavoro pubblico e privato attraverso la contrattazione collettiva si rivelò un fallimento: sia perché il Governo, che emanava unilateralmente l’atto normativo finale della fase negoziale, assumeva il ruolo di arbitro degli assetti economico – normativi del lavoro pubblico; sia perché la contrattazione collettiva si era trasformata in un negoziato politico istituzionalizzato fra Governo e sindacati fortemente consociativo che aveva spinto la spesa pubblica fuori controllo 3 . 2 AMATO – BARBERA ( a cura di), Manuale di Diritto pubblico, 1994, p. 561. 3 CARINCI – D’ANTONA , Il lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, 2000, pag. XLVII.

Anteprima della Tesi di Fabio Grossi

Anteprima della tesi: Il rapporto di pubblico impiego dopo la privatizzazione, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Fabio Grossi Contatta »

Composta da 261 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 17169 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 62 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.