Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzione del processo produttivo e del prodotto in monocottura, con l'espansione sul mercato del grès porcellanato smaltato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

L’impasto impiegato era inizialmente costituito dal 65% di materiali duri (inerti+fondenti) e dal 35% di materiali argillosi. Durante la macinazione in continuo, in cui il semilavorato (barbottina) è caratterizzato da una temperatura media di 50°C e da una viscosità cinematica pari a 1,8°E, si è arrivati ad un residuo, inferiore ai 63 Πm, del 5%; tutto questo, che è ottenibile con una portata, media, oraria del mulino pari a 13,5 t/h di secco, fa si che il consumo specifico (C s ), di energia attiva, per la produzione della barbottina sia pari a 24,6 kWh/t. Di seguito viene riportata la distribuzione granulometrica, in Πm, delle materie prime costituenti l’impasto originale. Il contenuto di acqua della barbottina è pari al 31% , e la densità è compresa tra 1740 e 1750 gr/cm 3 . 0 5 10 15 20 25 > 4 0 0 0 > 2 8 0 0 > 6 0 0 > 1 2 5 > 7 4 > 6 1 > 4 3 > 2 0 > 1 0 < 1 0 COMPOSIZIONE IMPASTO ORIGINALE ('80-'90) 35 30 35 Argille Mat.Inerti Mat.Fondenti

Anteprima della Tesi di Filippo Cornacchia

Anteprima della tesi: Evoluzione del processo produttivo e del prodotto in monocottura, con l'espansione sul mercato del grès porcellanato smaltato, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Filippo Cornacchia Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2718 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.