Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Hans Fallada e il suo ''Kleiner Mann, was nun?'' nel 2003. Una traduzione rivisitata

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 I. HANS FALLADA E LA SUA EPOCA Hans Fallada, pseudonimo di Rudolf Dietzen, nasce il 21 luglio del 1893 a Greifswald, una cittadina della Pomerania, figlio del magistrato Wilhelm Dietzen e di sua moglie Elisabeth, nata Lorenz. I primi anni della sua vita trascorrono quindi serenamente vista la relativa agiatezza della famiglia. Del 1899 è il trasferimento a Berlino, e l’inizio dei problemi mentali del giovane Rudolf, accomunati ad una grande difficoltà nell’instaurare relazioni sociali e affettive. Nel 1909 si trasferisce a Lipsia per frequentare il Ginnasio, dove inizia la sua pericolosa dipendenza da alcool e droga, culminata due anni dopo con l’internamento in una clinica psichiatrica dopo un mortale duello con il suo migliore amico, probabilmente un tentativo di doppio suicidio. Uscito dalla clinica nel 1913 senza conseguire nessun titolo di studio, Fallada si dedica ad una serie di occupazioni tra cui un tirocinio come assistente agricolo. Gli anni della guerra lo avvicinano alla letteratura. Scartato all’arruolamento per la prima guerra mondiale, inizia a collaborare a giornali come correttore di bozze, un’attività intervallata da frequenti internamenti in case di cura per liberarsi dalla dipendenza di droghe ed alcool.

Anteprima della Tesi di Sabrina Del Buono

Anteprima della tesi: Hans Fallada e il suo ''Kleiner Mann, was nun?'' nel 2003. Una traduzione rivisitata, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Sabrina Del Buono Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1276 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.