Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le serie animate giapponesi per ragazzi tra produzione e consumo: il caso di Dragon ball

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 1.1.2 LA SECONDA META' DEGLI ANNI '80 La messa in onda dei cartoni animati giapponesi nel periodo precedente era avvenuta in forma totalmente incontrollata. Si pensi che i tre quarti delle produzioni nipponiche di quel periodo furono trasmesse in Italia almeno una volta. Inoltre, il concetto di censura era all'epoca assente, dunque le serie vennero proposte sui teleschermi italiani in forma uguale all'originale. Tutto ciò durò finché non si arroventarono le polemiche dovute al fatto che i genitori trovavano tali prodotti ricchi di contenuti diseducativi ed inadatti ai più giovani. I punti fondamentali delle proteste delle associazioni dei genitori furono il fattore violenza, l'elemento dello scontro fisico in generale e la presenza negli anime di blandi accenni sessuali. Furono proprio queste proteste a portare, dalla metà degli anni '80, ad una messa in onda molto più controllata delle serie giapponesi. In questo quadro generale in cui la televisione pubblica faceva retromarcia di fronte agli anime, emerse, come gruppo di riferimento nel campo dei cartoni animati giapponesi, la Fininvest che, nonostante una scelta oculatissima delle serie da proporre, riuscì ad accaparrarsi i prodotti migliori sul mercato nella seconda metà degli anni '80. Furono, ovviamente, bandite tutte le serie incentrate sullo scontro fisico (e quindi anche le serie robotiche); comunque, "Italia 1" con il suo programma contenitore "Bim Bum Bam" seppe offrire anime di ottima

Anteprima della Tesi di Lorenzo Franco

Anteprima della tesi: Le serie animate giapponesi per ragazzi tra produzione e consumo: il caso di Dragon ball, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Lorenzo Franco Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2215 click dal 11/06/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.