Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Decreto-legge Regionale: la riemersione di una vecchia ipotesi ed i suoi profili costituzionali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 adotta per perseguire tutte le finalità e soddisfare tutti gli interessi ed i bisogni dello Stato. 26 Tanto più che l’art.77 non elenca specificamente i bisogni e le necessità particolari oggetto dei provvedimenti urgenti del Governo. 27 Da ciò si ricava che non vi è interesse dello Stato che non possa dar luogo a tali provvedimenti, perciò l’esigenza di adottare decreti-legge può derivare sia da situazioni di necessità <>, quali calamità naturali e fatti ad esse equiparabili, sia da situazioni di necessità <> che nascono dall’occorrenza di realizzare un contingente disegno politico. 28 A questo punto è lecito domandarsi se sia stato il lassismo degli organi istituzionali a condizionare le indulgenti interpretazioni dottrinali o se, viceversa, queste ultime abbiano influito sul fenomeno della decretazione d’urgenza. 29 Senza dubbio l’utilizzazione di questo tipo di atti normativi dagli anni ’50 ha raggiunto proporzioni ingenti e senz’altro provvedimenti quali decreti-catenaccio e decreti-d’urgenza, adottati nei primi anni della Repubblica, e decreti-proroga e decreti-riforma, adottati negli ultimi anni, sono espressione di questa tendenza dei Governi a ricorrere in maniera così disinvolta alla decretazione governativa d’urgenza. 26 C. ESPOSITO, Decreto-legge, in Enciclopedia del diritto, 1960, p.834; 27 C. ESPOSITO, Decreto-legge, in Enciclopedia del diritto, 1960, p.834; 28 C. ESPOSITO, Decreto-legge in Enciclopedia del diritto, 1960, p.834-835; A. PIZZORUSSO, Delle fonti del diritto in Commentario al cod. civ. Scialoja-Branca, p.262; L. PALADIN, Le fonti del diritto italiano, 1996, p. 243; 29 L. PALADIN, Diritto Costituzionale, Padova, 1995, p. 192;

Anteprima della Tesi di Alessia di Febbo

Anteprima della tesi: Decreto-legge Regionale: la riemersione di una vecchia ipotesi ed i suoi profili costituzionali, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessia di Febbo Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3057 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.