Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trasporto del combustibile nucleare: regolamenti, fattibilità e verifica sul caso dell'irraggiato del Garigliano

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 FIGURE ED ENTI PREPOSTI Pag.5 esame del combustibile irraggiato nella centrale del Garigliano, l’esercente è la FIAT AVIO che è titolare dell’autorizzazione per l’esercizio del sito di Saluggia. VETTORE – TRASPORTATORE Il vettore è quella persona fisica o giuridica che ha la licenza di svolgere attività di trasporto di materie radioattive per proprio conto o per conto di terzi anche avvalendosi di mezzi altrui dei quali ha la piena responsabilità e disponibilità 1 . Attualmente, in Italia, l’unico vettore autorizzato al trasporto di materiale fissile è la MIT Nucleare. AUTORITA’ NAZIONALI COMPETENTI In Italia L’autorità competente al rilascio delle autorizzazioni e delle richieste per il trasporto di materiale fissile è il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (ex Ministero dei Trasporti e della Navigazione); questo si avvale della consulenza tecnica dell’Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente APAT 2 (ex ANPA) a cui spetta anche il compito di far assicurare che vengano rispettate le norme sulla radioprotezione e sulla sicurezza. 1 Vedi comma 1 dell’art. 21 del D.Lgs. n° 230 del 17/3/1995, riferimento [18] 2 Vedi fine comma 1 e comma 2 dell’art.21 del D.Lgs. n°230 del 17/3/1995, rif. [18]

Anteprima della Tesi di Gianrico Lombardi

Anteprima della tesi: Il trasporto del combustibile nucleare: regolamenti, fattibilità e verifica sul caso dell'irraggiato del Garigliano, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Gianrico Lombardi Contatta »

Composta da 129 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 977 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.