Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La nuove espansione produttiva come effetto indotto del prolungamento della A31 Valdastico Sud. Uno studio territoriale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Istituto Universitario di Architettura di Venezia Corso di Laurea in Pianificazione Territoriale Urbanistica e Ambientale La nuova espansione industriale come effetto indotto del prolungamento della A31 Valdastico:uno studio territoriale _____________________________________________________________________________________________________ 17 1.2 IL PIANO TERRITORIALE REGIONALE DI COORDINAMENTO DEL VENETO: Il PTRC della Regione Veneto, nella relazione tecnica, compie una panoramica della situazione generale del Veneto: ciò che ci interessa qui sono i campi economico e ambientale. Gli elementi caratteristici del territorio veneto sono la ricchezza di risorse ambientali e la stretta interdipendenza tra il sistema insediativo e l’organizzazione e la struttura delle attività produttive: sono presenti molteplici settori produttivi e generalmente si tratta di media e piccola impresa. Molti sono i problemi e i conflitti generati dalla presenza di questi due elementi: da una parte l’economia spinge per un continua crescita (e quindi ci si trova di fronte ad uno smisurato consumo del suolo), dall’altra si avverte sempre più la necessità di tutelare un territorio così ricco e così particolare. Nella relazione si legge: “(..) una più penetrante consapevolezza del rischio di degrado del territorio sottoposto ad usura e compromissione delle risorse con minore o maggiore reversibilità” (Relazione Tecnica PTRC, 2.3, “I lavori preparatori del P.T.R.C.). Di seguito si analizzano la parti del P.T.R.C. che interessano l’argomento di studio di questa tesi: la parte riguardante le attività estrattive verranno trattate nel capitolo dedicato ad esse, per evitare una dispersione di informazioni che risulterebbero poi di difficile lettura. 1.2.1 L’ASPETTO DEMOGRAFICO ED ECONOMICO: Il piano fa una breve panoramica sulle tendenze demografiche ed economiche negli anni, a partire dagli anni ’50 fino ad arrivare a quelli appena precedenti la redazione e approvazione del piano (1991). Negli anni ’50 si assiste ad una accelerata notevole del settore industriale: ciò è evidenziato dai dati del censimento dell’anno 1951, in cui emerge, per la prima volta, che l’incidenza percentuale degli attivi nell’industria manifatturiera supera quella nazionale; da allora, il valore si mantiene al di sopra delle medie nazionali: siamo di fronte ad un vero e proprio boom. Crescono l’occupazione nel settore industriale e contemporaneamente il numero delle imprese. A partire dagli anni ’60 del secolo scorso si assiste così al nuovo fenomeno (caratteristico appunto della regione Veneto) che porterà al disegno attuale territoriale: la diffusione delle attività produttive su tutto il territorio regionale. Si registra perciò una crescita occupazionale

Anteprima della Tesi di Irene Moretto

Anteprima della tesi: La nuove espansione produttiva come effetto indotto del prolungamento della A31 Valdastico Sud. Uno studio territoriale, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Pianificazione del Territorio

Autore: Irene Moretto Contatta »

Composta da 235 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1417 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.