Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ruolo dei fattori psicosociali nella patologia muscolo-scheletrica dell'arto superiore: studio sperimentale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

adattamento sono associati ad una esperienza di stress e possono contribuire all’insorgere di diversi disturbi. È stata quindi evidenziata una correlazione positiva tra stress occupazionale lo sviluppo di determinate patologie. Quotidianamente siamo esposti a numerosi stimoli che possono rappresentare una fonte di stress, e tra questi sempre maggiore importanza viene attribuita al lavoro. L’argomento è sempre più di attualità sia per la crescente incidenza di tali patologie in ambito lavorativo che per lo sviluppo sempre più consistente di conoscenze biomediche sull’argomento stesso. Ciononostante, nella pratica clinica, tanto più nel campo della medicina del lavoro, si incontrano serie difficoltà nell’affrontare situazioni in cui si presentano alla nostra attenzione malattie cosiddette “emergenti” rappresentate ad esempio da: stress, patologie psichiche stress correlate, patologie organiche stress correlate, burn-out ecc. Le difficoltà nascono soprattutto dalla resistenza a riconoscere sia in ambito lavorativo che legislativo, lo stress e la patologie ad esso correlate come patologie vere e proprie, meritevoli delle stesse attenzioni preventive che vengono normalmente riservate alle altre patologie professionali tradizionali. Per studiare la relazione tra stress e patologie ad esso correlate è necessario riconoscere che lo stress non è di per sé una patologia, ma è la possibile causa di patologie psichiche e/o fisiche. È noto comunque che non è possibile considerare netto il confine tra l’ambito lavorativo e quello non lavorativo; di conseguenza, come dimostrato da alcuni studi, lo stress lavorativo influenza la vita privata e viceversa. In una ricerca del Canadian Menthal Health Association (1984) più della metà dei soggetti in studio ha risposto di percepire “una qualche” o “una grande quantità” di interferenza tra il lavoro e la vita privata.

Anteprima della Tesi di Serena Partemi

Anteprima della tesi: Ruolo dei fattori psicosociali nella patologia muscolo-scheletrica dell'arto superiore: studio sperimentale, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Serena Partemi Contatta »

Composta da 105 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1498 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.