Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunicazione politica di Forza Italia e del suo leader Silvio Berlusconi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 Introduzione In questo lavoro ci proponiamo di analizzare le strategie comunicative di Forza Italia e del suo leader Silvio Berlusconi, fondatore di un partito che ha fatto significativamente la sua prima comparsa nel panorama politico italiano con un discorso preregistrato diffuso attraverso una videocassetta il 26 gennaio del 1994, che ha saputo presentarsi come “il nuovo”, nonostante la sua evidente occupazione dello spazio politico lasciato libero dalla caduta del vecchio pentapartito travolto dagli scandali di Tangentopoli e che, dopo appena due mesi dalla sua nascita, è riuscito a conquistare una quantità impressionante di consensi, diventando inaspettatamente il primo partito italiano col 21% dei voti espressi. Si tratta evidentemente di un fenomeno interessante che merita una spiegazione approfondita, tanto più se si considera che, dopo cinque anni di opposizione, oggi la coalizione guidata da Forza Italia è nuovamente al governo e che il suo leader è tornato a occupare una delle cariche istituzionali più importanti del sistema politico italiano o forse la più importante in assoluto, quella di presidente del consiglio dei ministri. La nostra ipotesi è che l’ascesa e affermazione politica di un partito come Forza Italia e di un leader come Berlusconi, che rappresentano sotto molti punti di vista un’anomalia nel panorama politico internazionale, data l’inestricabile commistione fra interessi pubblici e privati che attraverso di esse si realizza, sono state favorite, anche se non certo unilateralmente determinate, dalle innovative strategie di comunicazione politica adottate dal 1994 a oggi. Ci preme sottolineare sin dall’inizio che qui rifuggiamo da spiegazioni di tipo monocausale, che intendono stabilire immediate relazioni di causa-effetto tra i fenomeni studiati, e propendiamo invece per una spiegazione multifattoriale, che tenga conto dell’irriducibile complessità e del carattere multistratificato e polivalente dell’oggetto di analisi e che proprio per questo non pretenda di analizzarlo in tutte le sue possibili sfaccettature, ma si concentri su un particolare prodotto della comunicazione politica berlusconiana, il “rotocalco” Una storia italiana, distribuito in milioni di copie agli elettori in occasione delle elezioni politiche del 13 maggio 2001. Più precisamente, l’analisi di Una storia italiana costituisce il filo rosso che percorre tutta la nostra ricostruzione della vicenda e della storia politica di Forza Italia così come del suo leader Berlusconi, in un’ottica che inevitabilmente rispecchia le nostre preferenze politiche personali. Infatti queste, se non

Anteprima della Tesi di Laura Mingioni

Anteprima della tesi: La comunicazione politica di Forza Italia e del suo leader Silvio Berlusconi, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Laura Mingioni Contatta »

Composta da 140 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11162 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.