Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Storia del Sudafrica e dell'Apartheid

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Il regno zulu era però troppo vicino perché i voortrekker potessero ignorarlo e non chiedere al re zulu Dingane il permesso di insediarsi nella regione. Perciò nel febbraio 1838 il capo dei boeri Retief e 60 uomini si presentarono al suo cospetto, ma furono tutti massacrati. Il colpo per i pionieri fu tremendo, tanto che molti di essi decisero di riprendere la strada verso nord, verso il Vaal. 8 Il momento della rivincita per quanti restarono nel Natal fu segnato dall’arrivo di un nuovo convoglio di vootrekker il 22 novembre del 1838, guidato da Andreis Pretorius, il quale organizzò, il dicembre 1838, la rappresaglia contro Dingane (battaglia del Fiume Rosso). Essa, nota come la battaglia del fiume di sangue segnò, la vittoria dei boeri. Tale vittoria fu interpretata come un segno divino, perché i voortrekker prendessero finalmente possesso della terra promessa loro destinata. Nel 1839, essi proclamarono la Repubblica indipendente del Natal. Per i pionieri, comunque, sconfitti gli zulu, restava un altro temibile nemico: gli inglesi. Essi, temendo l'eccessiva espansione dei boeri, occuparono la regione costiera del Natal, stabilendovi una colonia permanente nel 1843. I boeri, sempre guidati da Pretorius, abbandonarono allora la provincia, e con una nuova migrazione verso nord-ovest, nota come il secondo Trek, formarono nel 1836 il Free Orange State e nel 1853 la Repubblica del Transvaal. Secondo alcuni storici fu in questo momento che si fece avanti l’idea dello sviluppo separato e si forgiò il nazionalismo afrikaner: “A partire dagli anni 1838- 40 appare una distinzione tra due diversi territori, l’uno riservato ai bianchi, l’altro ai neri. 8 L. Thompson, op. cit, p. 134

Anteprima della Tesi di Cristina Palla

Anteprima della tesi: Storia del Sudafrica e dell'Apartheid, Pagina 6

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Cristina Palla Contatta »

Composta da 67 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 36289 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.