Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Altruismo, etica e modelli economici: un'analisi dei recenti contributi

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4 utilitaristico neoclassico, non sa dare una spiegazione plausibile del perché un individuo decida spesso di mettere a disposizione volontariamente il proprio tempo o le proprie risorse per favorire un interesse o un bene di carattere collettivo. In questo tipo di situazioni, la teoria economica prevede infatti un comportamento da “free rider” e lo considera come l’unico razionale per la massimizzazione del beneficio personale dell’agente. Tuttavia, tale atteggiamento, pur spesso riscontrato, non ha una diffusione così generale come previsto dalla teoria economica (a tal proposito si veda l’Appendice1). Un vasto campo di ricerca si apre di fronte al tentativo di spiegare i comportamenti volontari non auto-interessati. Tra gli autori che maggiormente si sono occupati del rapporto tra scienza economica ed etica troviamo Kurt W. Rothschild e l’indiano Amartya Sen. Rothschild ha cercato di stabilire se una tale relazione sia possibile o se al contrario avesse ragione il famoso satirico austriaco Karl Kraus quando scrisse: “Volete studiare l'etica degli affari? Allora dovete decidere di fare l'una o gli altri”. 1 Da parte sua Sen (1988), nell’opera in cui si occupa esplicitamente di questo rapporto, afferma di trovare totalmente straordinario il fatto che la concezione grandemente diffusa dell’economia sia quella che considera le motivazioni degli esseri umani “pure, semplici e conseguenti” 2 , non complicate cioè da cose quali la buona volontà o i sentimenti morali. E questo per il fatto che l’economia si ritiene debba interessarsi alle persone reali. Sembra quindi impossibile pensare che esse non siano influenzate da motivazioni di tipo etico e si attengano esclusivamente alla testardaggine che attribuisce loro l’economia moderna. 1 K.W.Rothschild, Ethics and Economic Theory, Gower House, Edward Elgar, 1993 2 A.Sen, Etica ed Economia, Bari, Laterza, 1988

Anteprima della Tesi di Fabrizio Minardi

Anteprima della tesi: Altruismo, etica e modelli economici: un'analisi dei recenti contributi, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabrizio Minardi Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4277 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.