Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Evoluzione strutturale e legislativa del comparto vitivinicolo nazionale: il caso dei vini Doc della Maremma grossetana

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 sull’onda della moda e sulla scia di un gusto internazionale ovvero richiesta di vini morbidi, dolci, vellutati e ricchi allo stesso tempo. 6 Il continente africano conta al suo attivo circa 330.000 ha di vigneti di cui una parte consistente, 106000 ha, in Sudafrica. L’Asia occupa invece il secondo posto nella classifica dei continenti con maggiore estensione di superficie vitata; nel 1996 gli ettari in produzione erano 1.327.000 ripartiti tra Turchia (567.000), Iran (252.000), Cina (165.000), ed è proprio qui che il vigneto è in crescita costante dai primi anni novanta 7 . 6 “L’Informatore agrario”, supplemento al n°41 del 1999. 7 Commissione Europea, “Settore vitivinicolo: situazione attuale e prospettive” (1998).

Anteprima della Tesi di Stefano Brinzaglia

Anteprima della tesi: Evoluzione strutturale e legislativa del comparto vitivinicolo nazionale: il caso dei vini Doc della Maremma grossetana, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze economiche e bancarie di Siena

Autore: Stefano Brinzaglia Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1925 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.