Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Risk assessment: analisi di un caso di studio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 Il risk management deve estendersi ben al di là dei tradizionali rischi di natura finanziaria per comprendere un'ampia varietà di nuovi rischi: strategici, operativi, operazionali, legali e di immagine. Le aziende devono affrontare una varietà di nuove sfide nella loro corsa verso la massimizzazione del profitto: globalizzazione, e-business, nuove partnership. Tali elementi, insieme alla crescente rapidità di cambiamento dei contesti operativi ed ambientali, richiedono una continua attenzione e capacità di reazione anche nella identificazione e gestione dei rischi aziendali. Per trasformare le minacce in opportunità un'azienda deve conoscere e gestire i rischi attraverso un processo molto impegnativo che si può suddividere in queste fasi qui brevemente descritte [James W. Deloach, 2000]: • Sviluppare un linguaggio comune: Una società che si appresta ad intraprendere un’attività di valutazione del rischio deve prima assolutamente sviluppare un linguaggio comune, un vocabolario che sia condiviso da tutti gli attori. E’ questa una fase di primaria importanza che non va sottovalutata, capire realmente di cosa si sta parlando e qual è il concetto di rischio è fondamentale al fine della sua valutazione (che sarebbe distorta se tutti non hanno ben chiaro ad esempio, che cosa sia il rischio legato all’outsourcing). • Stabilire gli obbiettivi: La società deve stabilire gli obbiettivi che intende raggiungere attuando un piano di Risk Management, in questo momento si dovrà inoltre individuare chi all’interno delle prime linee sarà il referente. • Valutare i rischi: Il prossimo passo che andrà compiuto è lo sviluppo di un processo uniforme di tecniche e processi che siano in grado di identificare, valutare e misurare i rischi. In questo momento sarà vitale raccogliere informazioni, dati , sensazioni e opinioni del management che aiutino a decidere. Va da se, che questa fase, va ripetuta ciclicamente nel tempo, e deve essere continuamente migliorata. Questo sarà il punto in cui mi concentrerò maggiormente in questo elaborato. • Trattamento e gestione del rischio: E’ il processo in cui si selezionano e si implementano misure per modificare, minimizzare i rischi individuati negli steps precedenti, ma si può anche decidere di utilizzare strumenti classici come l’assicurazione o di non tutelarsi in nessun modo di fronte a certi rischi.

Anteprima della Tesi di Fabio Sartore

Anteprima della tesi: Risk assessment: analisi di un caso di studio, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Sartore Contatta »

Composta da 70 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5755 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.