Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trasferimento d'azienda: rapporti con i lavoratori

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

III c.c., senza dimenticare le modifiche operate nel nostro ordinamento dal recepimento delle direttive CE e dal recente decreto legislativo 276/2003 attuativo della c.d. Legge "Biagi". In seguito si analizzerà la normativa vigente riguardante il trasferimento d’azienda ed i suoi effetti sui rapporti di lavoro, che vanno dalla conservazione dei diritti dei lavoratori ai licenziamenti. L’analisi proseguirà affrontando tematiche riguardanti le procedure sindacali e la contrattazione collettiva, aggiungendo cenni sull'incidenza del trasferimento d’azienda sui rapporti previdenziali. Successivamente verranno affrontate le problematiche relative all’esternalizzazione dei processi produttivi. Questa è una tematica che ha assunto grande rilievo nel quadro economico attuale. L’esternalizzazione comporta innanzitutto una cessione di ramo aziendale, e pertanto deve confrontarsi con l’art. 2112 c.c., come riformulato dal Decreto Legislativo 2 febbraio 2001 n. 18. Una normativa specifica, infine, è dettata per il trasferimento di aziende sottoposte a procedure concorsuali o versanti in stato di grave crisi economica, nei quali casi è possibile, in presenza di un accordo sindacale, una parziale deroga alla normativa di tutela individuale.

Anteprima della Tesi di Carolina Goberti

Anteprima della tesi: Trasferimento d'azienda: rapporti con i lavoratori, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Carolina Goberti Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13078 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 61 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.