Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le relazioni tedesco-russe negli anni 1989-1994. Dall'unificazione tedesca al ritiro delle truppe sovietiche dalla Germania orientale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 1.2. IL NUOVO RAPPORTO TRA MOSCA E BONN L’evoluzione dei rapporti tra Mosca e Bonn è contrassegnata dalla personalità dei due leaders; la loro collaborazione, basata su profondo rispetto e amicizia reciproca, ha permesso, attraverso una serie di passi, il ravvicinamento tra i due paesi e quindi la soluzione della questione tedesca, all’indomani della caduta del muro, “come se le decisioni fossero state prese solamente dai due capi di stato”. 11 Si può cercare di dividere il periodo che intercorre dal 1985 al 1989 in due fasi differenti. La prima fase va dal marzo ‘85 al dicembre ‘88 e si conclude con la dichiarazione del leader russo alle Nazioni Unite. Durante questo periodo la situazione internazionale si presentava ancora relativamente stabile, non vi erano avvisi di cambiamenti nella DDR, l’unificazione tedesca era “a long way off” e le relazioni tra Russia e RFD vacillavano tra il “cool and correct”. 12 Gli affari sovietici interni avevano la priorità nella visione del leader russo; il paese doveva essere trasformato in un paese moderno ed efficiente, e questi, credendo nella ricerca teorica e pratica di una terza via, diede pieno sostegno alla nuova politica economica che doveva inserirsi tra una pianificazione di tipo sovietico e il libero mercato. Per ottenere quest’obbiettivo bisognava creare le più vantaggiose condizioni anche in politica estera, che, appunto prese forma nella NPM, non prevedendo tuttavia il precipitarsi degli eventi rivoluzionari in Polonia, Cecoslovacchia e Ungheria, che avvennero soltanto qualche mese dopo. 11 Cfr. R. Biermann, Zwischen Kreml und Kanzleramt: wie Moskau mit der deutschen Einheit rang, Paderborn, Schoningh, 1997, p. 781 (la traduzione è a cura dell’autore); si prenda ad esempio il discorso di Kohl durante l’incontro del 24 ottobre 1988 con Gorbachev che impressero le future relazioni: “Sono venuto a Mosca come cancelliere (della RFT) ma anche come cittadini Kohl. Noi siamo più o meno della stessa età e apparteniamo a quella generazione che ha sofferto la guerra”; cfr. M. Gorbachev, Erinnerungen, Berlin, Siedler Verlag, 1995, p. 703 (la traduzione è a cura dell’autore). 12 H. Adomeit, Gorbachev and German Unification: Revision of Thinking, Realigment of Power, op.cit, p. 4.

Anteprima della Tesi di Enrico Bulligan

Anteprima della tesi: Le relazioni tedesco-russe negli anni 1989-1994. Dall'unificazione tedesca al ritiro delle truppe sovietiche dalla Germania orientale, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Enrico Bulligan Contatta »

Composta da 241 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1487 click dal 30/06/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.