Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I profili antielusivi nella disciplina della ''Dual income tax''. Analisi di un microsistema

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

I – LA DUAL INCOME TAX COME MODO DIVERSO DI TASSARE IL REDDITO D’IMPRESA. 6 Dal punto di vista teorico, il modello prevede che l’earned income venga tassato con un’aliquota progressiva tipica delle persone fisiche, mentre il capital income venga tassato con aliquota fissa e proporzionale, più bassa rispetto a quella riservata ai redditi da lavoro, e normalmente coincidente con l’aliquota sul reddito delle società di capitali. 10 Inoltre, l’aliquota proporzionale uniforme su tutti i redditi di capitale coincide solitamente con l’aliquota base dell’imposta sul reddito personale. 11 Per evitare la doppia imposizione dei profitti aziendali sia in capo alla società che in capo al socio percepente, il modello prevede due alternative: o operare un’unica tassazione in capo alla società, oppure riconoscere un credito d’imposta al singolo azionista a fronte di un’imposta sul reddito di capitale calcolata sul dividendo lordo originario. 10 Sul punto si veda il modello teorico avanzato in BONTEMPI, FERRARI, GIANNINI, GOLINELLI, Il dibattito sulla riforma dell’imposizione del reddito delle società e le novità della legge n.622/96, cit., pag. 28. 11 Si attua dunque, attraverso la DIT, una discriminazione, al contrario rispetto alla teoria finanziaria d’origine classica, fra redditi derivanti dall’impiego di capitale, che vengono tendenzialmente favoriti, rispetto a quelli da lavoro, che vengono tendenzialmente penalizzati. Il che potrebbe apparire una scelta assurda ma è invece una risposta di politica fiscale per consentire l’espansione dell’economia di un Paese verso il mercato mondiale dei capitali sempre più concorrenziale. Si tratta di una risposta anche difensiva, come insegna l’esperienza dei paesi scandinavi, attuata cioè da quelle economie che temono una sostanziale fuga di capitali dalle attività produttive verso le più evanescenti, ma spesso più redditizie almeno nel breve periodo, attività finanziarie. Su questo punto si veda FOSSATI – GIANNINI, I nuovi sistemi tributari, cit., pag. 165.

Anteprima della Tesi di Mauro Menardo

Anteprima della tesi: I profili antielusivi nella disciplina della ''Dual income tax''. Analisi di un microsistema, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mauro Menardo Contatta »

Composta da 257 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2353 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.