Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Il Foglio'' e ''Il Riformista'': analisi di fenomeni linguistici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 È in questi anni, precisamente nel 1976 che viene alla luce un nuovo quotidiano, “La Repubblica”, che rappresenta un modello nuovo capace di influenzare la scrittura degli altri quotidiani; caratterizzato da un formato agile, è un giornale d’opinione di alto livello con un orientamento deciso, dà parecchio spazio alla politica e ad argomenti impegnati. Si distingue per il lessico vivace e creativo, naturale e comune, per uno stile brillante alternato ad uno stile disinvolto e confidenziale, per il rifiuto di un registro sostenuto. Questo breve riassunto dell’evoluzione del linguaggio giornalistico dalla fine dell’Ottocento ai giorni nostri è necessario, ai fini della ricerca, per illustrare come si sia arrivati ai caratteri che accomunano i quotidiani attuali: dal formato all’impaginazione, dall’iconografia alle titolazioni, dalla sintassi al lessico i giornali appaiono standardizzati, benché distinguibili in diversi livelli qualitativi.

Anteprima della Tesi di Francesca Lorandi

Anteprima della tesi: ''Il Foglio'' e ''Il Riformista'': analisi di fenomeni linguistici, Pagina 5

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesca Lorandi Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2105 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.