Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'impatto di Internet sul risparmio

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

VI sostenere per implementare i canali tecnologici è molto difficile. I problemi sono molti e riconducibili essenzialmente alle diverse configurazioni che possono essere adottate per produrre e distribuire servizi con questi nuovi canali, alle continue modificazioni dei prezzi del settore informatico, e all’impossibilità di trarre conclusioni univoche dalle esperienze bancarie, (per una certa ritrosia degli istituti stessi a fornire commenti e dati). I costi variano in base all’utilizzo o meno di risponditori automatici, all’utilizzo di un network privato o di una rete pubblica, allo sviluppo interno o esterno di un software, allo sviluppo di programmi inediti oppure all’acquisto di ‘pacchetti’ sul mercato, all’esistenza dei servizi in outsourcing, al grado di impiego delle risorse umane, ecc. Comunque, nonostante queste diverse situazioni, possiamo concludere che la banca virtuale consente risparmi di costi molto elevati rispetto allo sportello tradizionale: il costo unitario delle transazioni è inferiore e il costo del mantenimento delle infrastrutture limitato. Per una banca tradizionale che si “aggiorna”e che implementa canali virtuali, la diminuzione dei costi stimata non è immediata. Infatti, c’è il problema di ridurre l’occupazione e/o utilizzare il personale per attività che richiedono un grado di specializzazione diverso e che quindi comportano costi di aggiornamento delle capacità professionali alla nuova realtà, con la necessità di assumere dipendenti qualificati. Molto interessante è mettere in luce l’effetto che l’adozione di soluzioni virtuali ha sulla struttura dei costi: viene ridotta l’incidenza delle immobilizzazioni materiali (aumentando quelle intangibili) e viene ridotto anche il consumo di personale di contatto. Per contro l’investimento iniziale è molto elevato, sia in termini di dotazioni informatiche, sia in termini di sforzi di formazione per la preparazione o la riconversione del personale. La clientela che si avvicina ai canali virtuali è attirata soprattutto da un modo più comodo e rapido per interagire con la banca, ma non è disposta a

Anteprima della Tesi di Mariangela Di Pietro

Anteprima della tesi: L'impatto di Internet sul risparmio, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mariangela Di Pietro Contatta »

Composta da 251 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2308 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.