Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''...irrimediabile era il male del mondo, e con ciò il mio male...'': storia, Storia e prima poesia (1930-1961) di Amelia Rosselli

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 Perché ho scelto di svolgere una tesi su Amelia Rosselli? Bèh, a dire il vero... ha scelto lei per me. Mio desiderio era combinare i personali interessi per la poesia e la storia del nostro secolo – anzi, del secolo scorso, e focalizzarli su una stagione (1945-58) assai avvincente, in quanto determinante per la fondazione ed il futuro della nostra Repubblica. In un precedente progetto, avevo preso in considerazione i poeti italiani attivi in quel periodo, nell’intento di verificare l’aderenza o meno del contenuto lirico al contesto. Nella ricerca incontrai quest’autrice, subendone una fascinazione immediata ed intensa. I suoi scarsi dati biografici – figlia del martire antifascista Carlo Rosselli, legata a Rocco Scotellaro, comunista dal ’58 – rispettavano (e restringevano) i miei propositi primari. Con entusiasmo, mi inoltrai in questo secondo, più emozionante viaggio... senza sapere ch’esso non prevedeva arrivo, e forse soltanto qualche, non garantita, tappa. La trattazione si articola come segue: - Il primo capitolo ricostruisce la vita dell’autrice fino alle soglie della maturità, finché la sua vicenda individuale si intreccia con quella della famiglia Rosselli e delle relative peripezie storiche. Particolare attenzione è stata dedicata alla ricostruzione dell’ambiente formativo, al fine di interpretare le successive scelte etico-politiche coerentemente allo sviluppo della personalità. Il quadro risulta inevitabilmente lacunoso, a causa della limitatezza delle fonti. - Il secondo capitolo, rispettando una facies definita dalla poetessa in intervista, restringe lo spettro biografico alla vicenda intellettuale ed illustra l’evoluzione ideologica della nostra contestualizzandola nella Storia italiana, internazionale, personale, e all’eredità ideale di Carlo Rosselli. Questa parte occupa uno spazio cospicuo in consonanza con l’importanza che l’autrice stessa attribuiva alla sua identità comunista. Si è cercato di comprendere il rilievo di questo connotato e di individuare la reciproca connessione di militanza e poetica. - Il terzo capitolo scandaglia Variazioni belliche, la prima silloge edita della poetessa (composta entro il ’62 e pubblicata nel ’64), alla scoperta di componimenti che ne rispecchino gli interessi socio-politici e ne esprimano l’etica. L’analisi testuale si concentra sul nucleo contenustico, senza addentrarsi in questioni espressive o in considerazioni stilistiche, tranne in qualche caso.

Anteprima della Tesi di Silvia De March

Anteprima della tesi: ''...irrimediabile era il male del mondo, e con ciò il mio male...'': storia, Storia e prima poesia (1930-1961) di Amelia Rosselli, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Silvia De March Contatta »

Composta da 223 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3756 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.