Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli strumenti e i servizi di pagamento innovativi: funzionamento, soggetti e rischio operativo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo 1 7 1.2.1.2.Tipologie e caratteristiche tecniche Sotto la definizione di moneta elettronica ricadono due differenti tipologie di strumenti 12 : a) prodotti basati su hardware: carta prepagata munita di microprocessore (borsellino elettronico – smart card); b) prodotti basati su software: moneta virtuale, costituita da valori monetari registrati nella memoria di un elaboratore. 13 Anche se riuniti in un unica definizione questi strumenti sono diversi per natura, finalità e modo di funzionamento. La carta prepagata è usata nelle transazioni face-to-face per importi limitati mentre la moneta virtuale è stata sviluppata per pagamenti su Internet 14 . Partiamo dall’analisi della smart-card; è costituita da una tessera plastificata con la presenza di un microprocessore (Chip) e, a differenza delle carte precedentemente conosciute dai consumatori, dall’assenza della banda magnetica. La sua particolarità consiste nel fatto di non essere legata ad un conto bancario, infatti, è caricata dall’utente presso la banca, sportelli automatici o via telefono con il contestuale scambio di contanti. I soggetti coinvolti nella gestione delle smart-card sono: 1. emittenti; 2. operatori di rete; 3. fornitori di software e hardware 15 . 12 Si veda: G. STUMPO, Il quadro tecnico e normativo di riferimento degli strumenti di pagamento ON-LINE, in Diritto del commercio internazionale, luglio settembre, 2001. 13 Cfr., BCE, Le problematiche connesse, ecc., cit. 14 Cfr., M. GIORGINO, S. CAMPODALL’ORTO, Banche: oltre l’E-trade fino all’E- business, in Internet banking, tecnologia, economia e diritto, EDIBANK, 2000. 15 Cfr., M. VELLA, Borsellini elettronici: potenzialità ed ipotesi di sviluppo, in Mondo Bancario, novembre dicembre 2000.

Anteprima della Tesi di Silvia Angotzi

Anteprima della tesi: Gli strumenti e i servizi di pagamento innovativi: funzionamento, soggetti e rischio operativo, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Angotzi Contatta »

Composta da 123 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2384 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.