Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I fondi pensione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Cap. I : Le fonti normative della previdenza complementare 12 1.2 L’adeguatezza della prestazione previdenziale Le due tesi sopraenunciate, a riguardo della collocazione della previdenza complementare nell’area dell’art. 38 Cost. c.5 o in quella coperta dal combinato disposto del c.2 con il c.5, propongono una diversa lettura della garanzia dei mezzi adeguati enunciata nel c.2 dello stesso articolo, e conseguentemente della nozione di bisogno socialmente rilevante. Se nella prima interpretazione, per cui la previdenza complementare è nettamente distinta da quella pubblica, si ritiene che il mantenimento del tenore di vita è un interesse privato, esclusivamente individuale e dunque come tale non può essere annoverato fra i bisogni socialmente rilevanti tutelati dal c. 2,: nella seconda, in cui la previdenza complementare è funzionale alla pubblica, si afferma che la prestazione adeguata è quella che consente la conservazione del livello di vita raggiunto in età lavorativa, quindi tale aspirazione è un bisogno socialmente rilevante. Dalla lettura della Costituzione si evince una relazione tra gli artt. 38 e 36 Cost, per cui la garanzia di adeguatezza della prestazione previdenziale è in corresponsione con la garanzia di sufficienza della retribuzione in quanto entrambe le norme mirano ad assicurare un livello minimo e inderogabile di prestazioni a favore del lavoratore 25 . Ammettendo l’esistenza di tale parallelismo tra la retribuzione proporzionata e sufficiente ex art. 36 Cost, c. 1, e la prestazione cui ha diritto il lavoratore ex art. 38, c.2, andranno riconosciute appartenenti a tale ambito anche le forme private dirette ad ottenere, per quanto 25 CINELLI, Problemi di diritto della previdenza sociale, 1989, pag 29.

Anteprima della Tesi di Graziano Monterisi

Anteprima della tesi: I fondi pensione, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Graziano Monterisi Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5629 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.