Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le sanzioni penali ed amministrative nel diritto del lavoro

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

23 Altri contestano l’opportunità del sistema sanzionatorio penale nel diritto del lavoro, temendo che l’eccesso di sanzioni penali finisca per incidere sullo stesso ruolo dell’impresa e sulla sua stessa capacità di sviluppo economico. Anche qui bisogna dire con chiarezza che il complesso della normativa penale in materia di lavoro appare tutt’altro che incidente sull’economia delle imprese, proprio per la modesta rilevanza delle sanzioni e per la facile possibilità di eluderle o comunque vanificarle. E’ evidente che esiste un problema di grande rilievo in un settore come quello del lavoro in cui alla sorte delle imprese sono legate, in modo immediato e diretto, anche le sorti dei lavoratori e delle loro famiglie. Ma esso si pone in termini concreti solo quando le sanzioni siano di entità tale da poter cagionare l’interruzione dell’attività produttiva; il che, nel nostro caso, è un problema di pura prospettiva, non certo riferibile alla struttura attuale del sistema sanzionatorio. Insomma non sembra che il problema della opportunità possa essere risolto in termini generali ed univoci. Non esiste una scelta da compiere una volta per tutte a favore o

Anteprima della Tesi di Avv. Stefano Cirignoni

Anteprima della tesi: Le sanzioni penali ed amministrative nel diritto del lavoro, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Avv. Stefano Cirignoni Contatta »

Composta da 588 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10754 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.