Skip to content

Il Malyj Dramaticeskij Teatr di Pietroburgo, Lev Dodin e ''Gaudeamus'': storia di un'avventura teatrale

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
13 espressività e una profonda analisi psicologica dei personaggi caratterizzarono il teatro di Tovstonogov. Nella sua opera il maestro “merged the concepts of Stanislavskii and Meyerhold, mixing authenticity (dostovernost’) with stylization (uslovnost’) 9 ” (Beumers 1998: 100). Si ritrovò negli allestimenti del maestro un sapore stanislavskiano nella costruzione realistica; il repertorio del BDT spaziava dai classici russi a produzioni più moderne, spesso di derivazione čechoviana. Furono privilegiate le riduzioni drammatiche da opere narrative, ampliate in strutture “polifoniche” ricche di soluzioni mutuate dal cinema (voci di commentatori che riassumono la vicenda, episodi distaccati, tagli). Ricordiamo tra i principali allestimenti: nel 1957 Idiot [L’idiota], da Dostoevskij, nell’adattamento di Jurij Karlovič Oleša (1899-1960), costruito molto sull’improvvisazione del protagonista; nel 1959 Pjat’ večerov [Cinque sere] di Aleksandr Moiseevič Volodin (pseudonimo di A. M. Lifšic, n. 1919) 10 , autore di tradizione čechoviana, e Varvary [I barbari] di Gor’kij; nel 1961 Staršaja sestra [La sorella maggiore], sempre di Volodin, e Okean [Oceano] di Aleksandr Petrovič Štein (1906-1993) 11 ; nel 1962 Gore ot uma [Che disgrazia l’ingegno] di Griboedov; nel 1965 Tri sestry [Le tre sorelle], “a landmark in the interpretation of Chekhov on the Soviet stage” (Beumers 1998: 101), dramma dell’incomunicabilità e dell’assurdo; nel 1972 Revizor [L’ispettore generale] di Gogol’; nel 1980 Na vsjakogo mudreca dovol’no prostoty [Anche il più furbo ci casca] di Ostrovskij; nel 1982 Djadja Vanja di Čechov. Tovstonogov cercò poi anche nuove forme scenico-drammatiche: Tra queste, due assursero al rango di generi guida per gli altri teatri del paese: le “composizioni prosastiche”, ove – rinunziando alla prassi consolidata dell’adattamento scenico – brani di testi, perlopiù narrativi, venivano direttamente “messi in drammaturgia” con il mero ausilio di soluzioni affidate dalla regia ai materiali scenici inerti (musica, luci, inserti documentaristici, ecc.); e le “allegorie teatrali”, che prendendo le mosse da testi più o meno preesistenti ne veicolavano il messaggio secondo coordinate sceniche essenzialmente epico-convenzionali (Lenzi 2001: 186). 9 Tali termini esprimono tradizionalmente la contrapposizione tra il “teatro come vita” di concezione stanislavskiana ed il “teatro come teatro” di concezione mejerchol’diana. 10 Volodin è stato tra i principali drammaturghi degli anni del disgelo. Le sue opere presentano situazioni ed eroi (spesso eroine) tratti dalla più semplice vita quotidiana, e nelle sue trame si integrano anche processi di matrice cinematografica. Oltre alle citate Pjat’ večerov e Staršaja sestra, ricordiamo Fabričnaja devčonka [La giovane operaia], Jaščerica [La lucertola], Blondinka [La bionda]. Volodin è stato anche autore di sceneggiature per il cinema. 11 Štejn ha dato un notevole contributo al rinnovamento ed alla ripresa della drammaturgia russa dopo la stagione oscurantista dell’immediato dopoguerra. Oltre ad Okean, altre sue opere notevoli furono Personal’noe delo [Un affare personale] e Žil-byl Ja [C’ero una volta Io].
Anteprima della tesi: Il Malyj Dramaticeskij Teatr di Pietroburgo, Lev Dodin e ''Gaudeamus'': storia di un'avventura teatrale, Pagina 8

Preview dalla tesi:

Il Malyj Dramaticeskij Teatr di Pietroburgo, Lev Dodin e ''Gaudeamus'': storia di un'avventura teatrale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Paolo Grusovin
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Rosanna Giaquinta
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 283

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

improvvisazione teatrale
malyj dramaticheskij teatr
satira antimilitarista
teatro della perestrojka
teatro russo contemporaneo
teatro
storia del teatro
teatro russo
lev dodin
storia del teatro russo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi