Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Valutazione dello stato fisiologico di organismi sentinella (Tapes Philippinarum e Mytilus Galloprovincialis) mediante l'uso di biomarkers

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.7 Limiti e vantaggi del biomonitoraggio mediante biomarkers Nel valutare le risposte ottenute da questo approccio metodologico si deve tenere presente che esistono, oltre ai contaminanti eventualmente presenti nell’ambiente, altri fattori di tipo fisiologico, comportamentale o ambientale che possono alterare il segnale fornito dalle analisi sui bioindicatori e portare ad interpretazioni errate. Alcune reazioni enzimatiche, ad esempio, subiscono modificazioni in funzione dello stato ormonale, dell’età, della dimensione e del sesso dell’organismo (Fossi et al., 1990). Questi limiti possono però essere superati con una buona conoscenza delle caratteristiche fisiologiche e del ciclo vitale e riproduttivo dell’organismo sentinella. La ricerca scientifica di base ha fornito importanti informazioni circa l'anatomia, la morfologia e la fisiologia di un certo numero di organismi, ed è quindi un supporto essenziale per la scelta delle sentinelle ambientali e per la interpretazione dei dati ottenuti.In natura gli organismi sono sottoposti anche ad un numero elevato di fattori chimico-fisici come temperatura, salinità, ossigeno, etc., che influenzano le risposte metaboliche. Un metodo di biomonitoraggio efficace deve anche essere in grado di identificare e separare gli effetti delle attività umane dagli effetti naturali ambientali. La variabilità biologica degli organismi determina che l'analisi di un singolo biomarker sia difficilmente in grado di rispondere in maniera corretta ai quesiti posti dal programma di monitoraggio; come abbiamo detto, un dato parametro può essere soggetto alla variabilità insita negli organismi viventi e può fornire talvolta risultati ambigui, 15

Anteprima della Tesi di Irene Tamburin

Anteprima della tesi: Valutazione dello stato fisiologico di organismi sentinella (Tapes Philippinarum e Mytilus Galloprovincialis) mediante l'uso di biomarkers, Pagina 15

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Irene Tamburin Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1670 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.