Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo 4 INTRODUZIONE Quando nel 1984 la Rai diede il via alla trasmissione di Televideo, lo standard tecnico del teletext era stato creato da un decennio ed era già operante in Gran Bretagna senza aver subito modifiche di rilievo. A distanza di altri vent’anni, Televideo resta tecnologicamente uguale a se stesso, nonostante tutti gli sconvolgimenti intercorsi nel panorama della comunicazione e dell’informazione, e continua comun- que, benché basato su meccanismi di funzionamento che potrebbero essere definiti obsoleti, ad incon- trare l’attenzione e l’approvazione del pubblico. È solo una delle tante contraddizioni che riguardano questo mezzo di comunicazione: trascurato da e- sperti e analisti ma consultato da circa 23 milioni di utenti in Italia, sottovalutato nel suo impatto infor- mativo ma al tempo stesso giudicato affidabile e credibile, antidiluviano nella grafica e nel metodo di trasmissione, eppure in grado di proporre modelli comunicativi di successo. Questo lavoro si propone di riepilogare, in un periodo in cui il teletext sta godendo di rinnovata atten- zione grazie alla comparsa di nuovi strumenti tecnologici come il cosiddetto “teletext digitale” (che po- co ha a che fare, come si vedrà, con il teletext tradizionale), le principali caratteristiche di questo mezzo di comunicazione. Nello specifico, si analizzerà la produzione giornalistica di Televideo, ovvero la reda- zione e la pubblicazione di informazione e cronaca, che negli anni si è configurata come la funzione centrale, nonché la più caratterizzante, di questo mezzo. Una particolare attenzione sarà rivolta al ruolo di Televideo, e del teletext in generale, come tappa di un’evoluzione che negli ultimi anni ha portato all’emergere di nuovi mezzi di informazione e di una nuova concezione della stessa professione giorna- listica; saranno quindi evidenziati gli apporti forniti dall’esperienza informativa realizzata su questo mezzo allo sviluppo della professione, facendo riferimento in particolare alle trasformazioni introdotte da Internet e dai cosiddetti nuovi media. La tesi è suddivisa in quattro parti: nella prima, “Cos’è Televideo”, si definisce tecnicamente il teletext descrivendone in breve il funzionamento, si tracciano le principali tappe della sua storia sia all’estero, sia in Italia, e infine si analizza l’attuale diffusione del mezzo nel nostro paese, illustrando dettagliatamente i servizi offerti dalla Rai e quelli presentati da altri soggetti televisivi privati. La seconda parte, “Caratteri- stiche”, sviluppa una riflessione sugli strumenti comunicativi a disposizione del teletext: le tipologie di contenuti che esso può diffondere, con un excursus sul suo ruolo come fornitore di informazioni di servizio, le peculiarità che lo distinguono dagli altri mezzi di comunicazione, il suo ruolo all’interno dell’universo comunicativo e i suoi rapporti con i media tradizionali e quelli di nuova introduzione. Nella terza parte, “L’informazione”, si passa ad esaminare l’attività giornalistica di Televideo: vengono descritti i processi produttivi dei contenuti informativi (con riferimento ai vincoli strutturali che condi- zionano la produzione di informazione e alle ripercussioni, positive e negative, di questi condiziona- menti), viene analizzato il linguaggio usato nella redazione delle pagine, comprendendo in esso sia le

Anteprima della Tesi di Eugenio Peralta

Anteprima della tesi: Il giornale elettronico: informazione e cronaca sul Televideo, Pagina 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo

Autore: Eugenio Peralta Contatta »

Composta da 168 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1340 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.