Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'omicidio seriale con particolare riferimento alla donna serial-killer

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

criminologia e psicopatologia forense 1 , ha usato questo termine, per indicare coloro che hanno ucciso più persone in momenti successivi, per il ripetersi di una particolare motivazione: ”la distruttiva e sadica associazione di sesso e morte”. Il termine serial killer è piuttosto recente, al contrario il fenomeno degli omicidi seriali è risalente nel tempo: gli assassini seriali ci sono sempre stati, anche se tali omicidi non erano sempre riconosciuti ed identificati. In realtà tale fenomeno può sembrare un male della società moderna, ma facendo un breve passo indietro, si nota che cosi non è. Certamente gli imperatori Nerone e Caligola erano degli assassini seriali in piena regola: uccidevano per il solo gusto di sperimentare nuove emozioni. Intorno al XV secolo, poi, è stato documentato il caso del maresciallo di Francia Gilles de Rais, si stima, infatti, che lo stesso tra il 1432 e il 1440, avesse ucciso circa ottocento bambini, usandoli come vittime sacrificali 1 G.Ponti e U.Fornari,Il fascino del male, Raffaello Cortina Editore, Milano,pp. 5- 14. 11

Anteprima della Tesi di Mariarosaria Alfieri

Anteprima della tesi: L'omicidio seriale con particolare riferimento alla donna serial-killer, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Mariarosaria Alfieri Contatta »

Composta da 221 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10144 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 36 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.