Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

QSRP: un protocollo di routing per la qualità del servizio in reti ad hoc

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

19 vantaggio importante è legato alla ridondanza del messaggio (siccome esso è presente su più frequenze) che rende il sistema altamente resistente al rumore e alle interferenze . Il range di trasmissione di ciascun nodo bisogna risulta limitato, per cui la connessione tra due o più terminali è creata tramite connessioni multi-hop. Così i nodi assumono la doppia valenza di terminale e di router della rete che essi costituiscono. In tal modo, mentre con le reti wireless ad infrastruttura ci trovavamo ad avere un’architettura con almeno due livelli gerarchici, nelle MANET ci ritroviamo in generale ad avere una rete ad un solo livello gerarchico, ovvero completamente flat. Una delle principali caratteristiche di questa tipologia di reti è la loro capacità di costituire autonomamente e spontaneamente (ovvero senza alcuna azione effettuata dall’utente) delle reti per la comunicazione. Ciò ha procurato alle reti ad hoc non infrastrutturate ( che da ivi in poi verranno chiamate più semplicemente ad hoc) l’appellativo di reti self-oranizing e spontanee. Mentre le reti wireless convenzionali viste prima hanno bisogno di una architettura che permetta loro di essere una rete organizzata, con access point o altro, le reti ad hoc non hanno invece bisogno di una organizzazione precostituita e fissa. Questa mancanza di infrastruttura permette a questo tipo di reti di essere estremamente dinamiche e versatili, il che risulta di enorme importanza per talune applicazioni e per alcuni ambienti. Per questo motivo le reti ad hoc, che come indica il loro stesso nome, possono essere facilmente e rapidamente disponibili ovunque (anywhere) e in qualsiasi momento (anytyme). Da ciò è chiare che le reti ad-hoc abbiano riscosso grande interesse in campo militare, in quanto utili per soldati in un campo di battaglia o polizia in missione. Le reti ad hoc risultaono utili anche in luoghi che hanno subito un disastro, un conflitto o sono rimasti isolati. Tuttavia, anche ambienti civili possono usufruire dei vantaggi e benefici che derivano da questa tipologia di rete wireless. Immaginiamo ad esempio di trovarci in un convegno dove ogni partecipante è provvisto di un terminale proprio e si vuole scambiare materiale di tipo elettronico con i colleghi. Un ulteriore esempio è quello di una rete costituita da autovetture su di una autostrada che si scambiano informazioni sul traffico in modo rapido ed esatto. I più

Anteprima della Tesi di Cosmos Puglisi

Anteprima della tesi: QSRP: un protocollo di routing per la qualità del servizio in reti ad hoc, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Cosmos Puglisi Contatta »

Composta da 131 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1164 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.