Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il dibattito sull'immigrazione in ''La Repubblica''e ''El País''

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1.El País e La Repubblica:ricostruzione storica di due quotidiani affini 12 Nei vent’anni, questo giornale ha raccontato la storia del nostro paese, senza mai rinunciare a quello che è il compito primario di un giornale: informare i lettori, aiutandoli a conoscere e a capire, fornendo così loro gli strumenti per partecipare ed esercitare davvero il diritto di cittadinanza. La Repubblica ha creduto e non ha mai smesso di credere nella possibilità di un Paese più civile, nel diritto-dovere dei cittadini di reclamarlo e di pretenderlo e dunque nella possibilità del cambiamento. Un cambiamento possibile anche in Italia. 18 Nel corso degli anni Settanta in Italia siamo in una situazione dominata da accese tensioni e da notevoli mutamenti sociali e anche i lettori di quotidiani appaiono più esigenti e più partecipi. Nasce La Repubblica e segna un accrescimento della funzione di intervento politico e di orientamento che fino a quel momento aveva sempre caratterizzato i quotidiani di informazione. Scalfari dichiara di aver cominciato a lavorare al progetto di Repubblica già nell’inverno- primavera del 1975 anche se in realtà l’idea di fondare un nuovo quotidiano l’aveva già in mente da vent’anni prima, cioè da quando fu fondato L’Espresso 19 . L’Espresso, fondato nel 1953, ebbe il compito di gridare gli scandali,di aprire gli occhi agli italiani per metterli di fronte a tutto ciò che accadeva attorno a loro. Fu poi compito di Repubblica costruire la coscienza dei sui lettori, unire le sensibilità degli aderenti al partito dei democratici cristiani, giovani comunisti e laici. A differenza dell’Espresso, La Repubblica non gridò gli scandali, il mezzo che utilizzò fu la denuncia sociale. Il proposito fin dall’inizio fu quello di rinnovare la stampa italiana attraverso un nuovo linguaggio, una nuova grafica, una nuova struttura dei contenuti e un’etica e un approccio culturale innovativo. Con Repubblica si voleva dare voce alla giovane classe dirigente italiana e contribuire a formare i quadri educando i giovani e preparandoli all’adempimento dei loro doveri e alla rivendicazione dei loro diritti. Giovani uomini e giovani donne: questi erano i protagonisti che si stavano già da qualche tempo affacciando sulla 18 E. Mauro, Cambiare restando noi stessi in “La Repubblica”, 6 maggio 1996. 19 E. Scalfari, Giovani e donne, partimmo da loro in “La Repubblica”, 11 gennaio 2001.

Anteprima della Tesi di Federica Cortesia

Anteprima della tesi: Il dibattito sull'immigrazione in ''La Repubblica''e ''El País'', Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Federica Cortesia Contatta »

Composta da 169 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 11379 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.