Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modellizzazione Numerica dell'Intrusione Salina nell'Acquifero Costiero del Fiume Cecina

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE 7 pompaggio, ecc.. sono affetti da incertezza e devono essere trattati in termini di media e deviazione standard. Ne discende che le stesse soluzioni delle equazioni differenziali del flusso e del trasporto sono funzioni casuali definiti dai loro momenti. Spesso, data l’elevata complessità dei problemi di flusso e di trasporto, si affronta in termini probabilistici solo il problema della distribuzione dei valori del campo di conducibilità idraulica. La simulazione stocastica viene effettuata utilizzando il metodo di Monte Carlo, ovvero generando un grande numero di campi equi-probabili del parametro (realizzazioni), condizionati dai dati disponibili. Parte IV Nella quarta e ultima parte del lavoro sono state applicate, ad un caso reale, tutte le nozioni apprese e documentate nei capitoli teorici. La sezione è suddivisa in sei capitoli. Il primo capitolo costituisce una presentazione generale del sito di interesse. Vengono riportati, in maniera riassuntiva, i tratti salienti dell’area in studio nonché informazioni circa la sua collocazione all’interno del territorio toscano. Nei successivi capitoli, dedicati alle fasi di Misurazione e Monitoraggio, vengono riportati i dati resi disponibili per la costruzione del modello concettuale nonché le fonti di provenienza degli stessi. Alcuni dati sono stati trasferiti in Appendice li dove, per motivi di spazio, non è stato possibile inserirli nel testo. Nel primo capitolo dedicato alla Modellazione vengono illustrate le potenzialità del codice di calcolo utilizzato (il GWV) nonché la teoria che sta alla base del funzionamento del SEAWAT e del programma di calibrazione PEST. Poiché il GWV permette l’importazione di shapefile, ovvero file generati da Arc View, è stato deciso di convertire tutti i dati in possesso in tale formato prima dell’importazione nel codice di calcolo. Nel secondo capitolo dedicato alla Modellazione vengono invece esplicati, ad uno ad , uno, i passi che hanno portato alla costruzione del modello concettuale e alla sua calibrazione con il metodo dei pilot-points. Segue, quindi, un’analisi dei risultati della distribuzione di salinità per quattro scenari futuri. Per tali scenari il modello è stato fatto girare in transitorio con l’utilizzo del metodo di Monte Carlo. Infine, nel sesto e ultimo capitolo vengono riportati suggerimenti per l’implementazione di successivi modelli numerici che devono necessariamente prendere spunto dai limiti e dalle difficoltà di quello presentato nel seguente trattato.

Anteprima della Tesi di Nadia Antonella Genovese

Anteprima della tesi: Modellizzazione Numerica dell'Intrusione Salina nell'Acquifero Costiero del Fiume Cecina, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Nadia Antonella Genovese Contatta »

Composta da 369 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3854 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.