Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I popoli del GULag - strategia etnica del regime stalinista

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

____________________________________________________________ I popoli del GULag ________ 13 I popoli del GULag – Strategia etnica del regime stalinista 1. Deportazioni dalle Repubbliche baltiche di Lettonia, Lituania, Estonia Le deportazioni degli elementi cosiddetti ‘indesiderabili’ iniziano con la Russia degli Zar già nel XVII secolo. Elementi ‘criminali’ venivano spediti in Siberia o in Asia centrale a risiedere in campi di lavoro od in semplici villaggi allo scopo di popolare regioni della Russia considerate troppo inospitali perché pionieri, per quanto audaci, potessero di propria iniziativa avventurarvisi. Più precisamente, per quanto riguarda le repubbliche baltiche, primo caso in analisi in questa ricerca, un episodio di deportazione di massa si ebbe già nel 1708 1 quando Pietro I costrinse tutti i cittadini di Tartu e Narva 2 in Russia. Fu Pietro I quindi ad inaugurare la stagione delle deportazioni politiche e la campagna di popolamento forzato della Siberia della quale fecero le spese soprattutto i popoli di confine tra i quali appunto i baltici. Tra il 1823 ed il 1877, il totale degli esiliati in Siberia si calcola intorno alle 773.000 unità 3 . Non si può quindi dire che sia del tutto innovativa rispetto alla tradizione del regime precedente l’introduzione da parte di Lenin della sanzione della deportazione. Il regime sovietico introdusse tuttavia, come vedremo, un elemento completamente nuovo che con Stalin si manifestò compiutamente in tutta la sua 1 Dopo la trasformazione del Principato russo-moscovita in Impero ed appena un anno prima della vittoria di Poltava contro gli svedesi. 2 Città ribelli estoni. 3 Dato riportato da Izidors Visulis in ‘The Molotov-Ribbentrop Pact of 1939 - the baltic case’, Riga, Akamadiska Dzive, 1990.

Anteprima della Tesi di Alessio Trovato

Anteprima della tesi: I popoli del GULag - strategia etnica del regime stalinista, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Alessio Trovato Contatta »

Composta da 247 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3032 click dal 17/06/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.