Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sistemi di qualità nell'agroalimentare

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I Cultura e sistemi di qualità Sistemi di qualità nell’agroalimentare - Pag. 9 I componenti erano Enti di normazione di 18 paesi membri della CEE e dell’EFTA (Associazione Europea del Libero Scambio) e dovevano occuparsi di tutti i settori ad eccezione di quello elettrico e delle telecomunicazioni di pertinenza del CENELEC (Comitato Europeo di Normalizzazione Elettrotecnica) e dell’ETSI (Istituto Europeo delle Norme di Telecomunicazione). Il CEN prepara le norme europee mediante procedure che garantiscono il rispetto dei seguenti principi: • apertura e trasparenza, • consenso (accordo volontario delle parti), • impegno nazionale: l’adozione formale delle norme europee viene decisa con il voto e vincola i membri nazionali del CEN, • coerenza tecnica a livello europeo e nazionale: le norme nazionali in contrasto devono essere obbligatoriamente ritirate. Nel 1921 fu fondato, con il nome UNIM, l’Ente Nazionale Italiano di Unificazione UNI, con lo scopo di elaborare, pubblicare e diffondere

Anteprima della Tesi di Domenico Bianco

Anteprima della tesi: Sistemi di qualità nell'agroalimentare, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Domenico Bianco Contatta »

Composta da 257 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9672 click dal 28/04/2004.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.